Visualizzazione di 24 risultati

-27%
11 

Actituss Descrizione Integratore alimentare a base di estratti di altea e piantaggine, arricchito con miele d'eucalipto monofiore. L'estratto di altea interviene sulla funzionalità delle mucose dell'apparato respiratorio e sul benessere della gola. L'estratto di piantaggine ha un'azione emolliente e lenitiva sulla mucosa orofaringea e supporta la funzionalità delle prime vie respiratorie e delle mucose dell'apparato respiratorio. Il prodotto è privo di alcool. Ingredienti Altea (Althaea officinalis L.) radice e.s. tit. 30% mucillagini, piantaggine (Plantago lanceolata L.) parti aeree e.ig. (acqua, glicerina), aroma; addensante: gomma di xanthan; conservanti: sodio benzoato, potassio sorbato. Senza glutine e lattosio. Caratteristiche nutrizionali Valori mediPer 10 mlPer 40 ml Miele d'eucalipto2,5 g10 g Piantaggine300 mg1.200 mg Altea360 mg1.400 mg Modalità d'uso Si consiglia di assumere: -Bambini fino ai 4 anni: 5 ml 2-3 volte al giorno. -Bambini oltre i 4 anni: 10 ml 2-3 volte al giorno. -Adulti: 10 ml 3-4 volte al giorno. Agitare il flacone prima del suo utilizzo. Avvertenze Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta varia, equilibrata e di un sano stile di vita. Per l'uso del prodotto in età pediatrica si consiglia di sentire il parere del medico. Conservazione Conservare in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce e da fonti dirette di calore, a temperatura controllata non superiore a 25°C. Il termine minimo di conservazione si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra. Validità a confezionamento integro: 24 mesi. Formato Flacone da 140 ml. Cod. ACTI

-31%

Apropos SEDITUSS Sciroppo Bambini Grazie al Complesso Barriera Propoli HXG, crea un film protettivo mucoadesivo ad effetto barriera per il controllo del microambiente che, proteggendo e idratando la mucosa delle prime vie aeree, calma la tosse e rende il muco più fluido, agevolandone la rimozione. Inoltre, grazie all’effetto filmogeno, svolge un’azione coadiuvante nell’alleviare i disturbi tipici della tosse, sia secca che produttiva. Il miele ed il gusto fruttato rendono Apropos Sedituss Sciroppo Bambini particolarmente gradito ai bambini. Propoli M.E.D.®: la PROPOLI utilizzata per i prodotti Apropos è ottenuta con la MULTI ESTRAZIONE DINAMICA, una metodologia estrattiva che offre una elevata presenza di Flavonoidi e Polifenoli. Gusto Fruttato. Sedituss Sciroppo Bambini è un Dispositivo Medico CE. Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni per l’uso. Aut. del 31/07/2015. Modalità d'uso Assumere un cucchiaio da tavola (pari a circa 10 ml) da 2 a 4 volte al giorno. Agitare prima dell’uso. Componenti Acqua; Miele; Propoli estratto idroglicerico (Propolis, resina titolato per HPLC-ESI-MS a 8 mg/ml in polifenoli totali); Grindelia estratto idroglicerico (Grindelia robusta Nutt., erba fiorita); Malva estratto idroglicerico (Malva sylvestris L., foglie); Acerola estratto secco (Malpighia punicifolia L., frutti, maltodestrine); Piantaggine estratto idroglicerico (Plantago major L., erba); Viola estratto idroglicerico (Viola tricolor L., erba); Stabilizzante: Gomma xantano; Complesso barriera propoli HXG (gomma di xantano, glicosaminoglicani idrolizzati, estratto di propoli); Conservante: Potassio sorbato; Acidificante: Acido citrico; Aroma; Edulcorante: Sucralosio. Avvertenze Non utilizzare se presente ipersensibilità o allergia individuale verso uno o più componenti. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservazione Conservare in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore ed al riparo dalla luce. Non disperdere nell’ambiente dopo l’uso. La data di scadenza si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra. Formato Confezione da 210 g Cod. 780439

-37%

Balsamico Inverno SCIROPPO Indicazioni: tosse, raucedine, catarro. Componenti: poligala, castagno, altea, timo, eucalipto. Cod. 4001

-31%

BISOLVON TOSSE SEDATIVO 2 MG/ML SCIROPPO Indicazioni terapeutiche: Sedativo della tosse. Posologia: Si consigliano i seguenti dosaggi salvo diversa prescrizione medica: Adulti e ragazzi oltre i 12 anni: 1-2 misurini, corrispondenti a 5-10 ml di sciroppo (destrometorfano bromidrato 10-20 mg) 4 volte al giorno. La dose massima giornaliera è di 8 misurini corrispondenti a 40 ml di sciroppo (destrometorfano bromidrato 80 mg). Bambini di età inferiore a 12 anni: Bisolvon tosse sedativo non deve essere usato. Se la tosse persiste per più di 5-7 giorni, consultare il proprio medico curante. È sconsigliabile un trattamento prolungato oltre i 5-7 giorni. Principi attivi: Bisolvon tosse sedativo 2 mg/ml sciroppo - flacone da 200 ml: 100 ml di sciroppo contengono: destrometorfano bromidrato 200 mg. Eccipienti con effetti noti: maltitolo liquido, metil-paraidrossibenzoato. Per l’elenco completo degli eccipienti vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Saccarina, maltitolo liquido, propilenglicole, aroma vaniglia, aroma albicocca, metil-paraidrossibenzoato, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Non usare contemporaneamente o nelle due settimane successive a farmaci antidepressivi inibitori delle MAO (vedere paragrafo 4.5). Asma bronchiale, BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva), polmonite, difficoltà respiratorie, depressione respiratoria, malattie cardiovascolari, ipertensione, ipertiroidismo, glaucoma, ipertrofia prostatica, stenosi dell’apparato gastroenterico ed urogenitale, epilessia, gravi malattie epatiche. Non somministrare ai bambini di età inferiore a 12 anni. Bisolvon tosse sedativo non deve essere somministrato ai pazienti con intolleranza al fruttosio. Gravidanza, in particolare nel primo trimestre, allattamento (vedere paragrafo 4.6). In caso di rare condizioni ereditarie di incompatibilità con uno degli eccipienti (vedere paragrafo 4.4) l'uso del medicinale è controindicato. Conservazione: Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Avvertenze: Il destrometorfano può dare una moderata assuefazione. A seguito di un uso prolungato (per es. eccedendo il periodo di trattamento raccomandato), i pazienti possono sviluppare tolleranza al medicinale, così come dipendenza mentale e fisica. I pazienti con tendenza all’abuso o alla dipendenza devono assumere Bisolvon tosse sedativo per brevi periodi e sotto stretto controllo del medico. Sono stati segnalati casi di abuso e dipendenza da destrometorfano. Si raccomanda di prestare particolare attenzione con adolescenti e giovani adulti, nonché con pazienti con una storia di abuso di farmaci o sostanze psicoattive. Bisolvon tosse sedativo deve essere usato con cautela nei pazienti che assumono farmaci serotoninergici (diversi dai farmaci inibitori delle MAO), quali inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) (per es. fluoxetina, paroxetina) o farmaci antidepressivi triciclici (vedere paragrafo 4.5). Vi sono informazioni limitate sull’uso del destrometorfano nei pazienti con compromissione della funzionalità epatica o renale. Pertanto, Bisolvon tosse sedativo deve essere somministrato con cautela in tali pazienti, specialmente nei pazienti con compromissione grave. A causa del potenziale rilascio di istamina, si dovrebbe evitare l’uso di Bisolvon tosse sedativo in caso di mastocitosi. Una tosse cronica può essere un sintomo precoce di asma e quindi Bisolvon tosse sedativo non è indicato per la soppressione della tosse cronica, in particolare nei bambini. Bisolvon tosse sedativo non deve essere usato nei bambini al di sotto dei 12 anni di età. In caso di tosse produttiva, con una notevole produzione di muco (per es. nei pazienti affetti da patologie quali bronchiettasia e fibrosi cistica) oppure nei pazienti affetti da malattie neurologiche associate a una marcata riduzione del riflesso della tosse (come ictus, malattia di Parkinson e demenza), il trattamento di Bisolvon tosse sedativo come sedativo della tosse dovrebbe essere somministrato con particolare cautela e solo su consiglio medico dopo un'attenta valutazione del rischio-beneficio (vedere paragrafo 4.5). Il destrometorfano è metabolizzato dal citocromo epatico P450 2D6. L’attività di questo enzima è geneticamente determinata. Circa il 10% della popolazione metabolizza lentamente il CYP2D6. In metabolizzatori lenti e pazienti con uso concomitante di inibitori del CYP2D6 possono manifestarsi effetti esagerati e/o prolungati del destrometorfano. È necessario pertanto prestare attenzione in pazienti metabolizzatori lenti del CYP2D6 o che utilizzano inibitori del CYP2D6 (vedere anche paragrafo 4.5). Sindrome da serotonina: Effetti serotoninergici, incluso lo sviluppo di una sindrome da serot

-25%

BISOLVON TOSSE SEDATIVO 10,5 MG PASTIGLIE GOMMOSE Indicazioni terapeutiche: Sedativo della tosse. Posologia: Si consigliano i seguenti dosaggi salvo diversa prescrizione medica: Adulti e ragazzi oltre i 12 anni: 1-2 pastiglie gommose (10,5 - 21 mg destrometorfano bromidrato) da sciogliere in bocca 4 volte al giorno. Non superare la dose massima di 8 pastiglie gommose al giorno (corrispondenti a 84 mg di destrometorfano bromidrato). Bambini di età inferiore a 12 anni: Bisolvon tosse sedativo non deve essere usato. Se la tosse persiste per più di 5-7 giorni, consultare il proprio medico curante. È sconsigliabile un trattamento prolungato oltre i 5-7 giorni. Principi attivi: Bisolvon tosse sedativo 10,5 mg pastiglie gommose. 1 pastiglia gommosa contiene: principio attivo: destrometorfano bromidrato 10,5 mg. Eccipiente con effetti noti: maltitolo liquido. Per l’elenco completo degli eccipienti vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Eccipienti: acacia, betadex, acido citrico anidro, aroma miele, aroma lime, levomentolo, paraffina liquida, cera bianca d’api, giallo chinolina, saccarina sodica, maltitolo liquido, sodio ciclamato, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Non usare contemporaneamente o nelle due settimane successive a farmaci antidepressivi inibitori delle MAO (vedere paragrafo 4.5). Asma bronchiale, BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva), polmonite, difficoltà respiratorie, depressione respiratoria, malattie cardiovascolari, ipertensione, ipertiroidismo, glaucoma, ipertrofia prostatica, stenosi dell’apparato gastroenterico ed urogenitale, epilessia, gravi malattie epatiche. Non somministrare ai bambini di età inferiore a 12 anni. Bisolvon tosse sedativo non deve essere somministrato ai pazienti con intolleranza al fruttosio. Gravidanza, in particolare nel primo trimestre, allattamento (vedere paragrafo 4.6). In caso di rare condizioni ereditarie di incompatibilità con uno degli eccipienti (vedere paragrafo 4.4 “avvertenze speciali e precauzioni di impiego”) l'uso del medicinale è controindicato. Conservazione: Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Avvertenze: Il destrometorfano può dare una modesta assuefazione. A seguito di un uso prolungato (per es. eccedendo il periodo di trattamento raccomandato), i pazienti possono sviluppare tolleranza al medicinale, così come dipendenza mentale e fisica. I pazienti con tendenza all’abuso o alla dipendenza devono assumere Bisolvon tosse sedativo per brevi periodi e sotto stretto controllo del medico. Sono stati riportati casi di abuso e dipendenza da destrometorfano. Si raccomanda di prestare particolare attenzione con adolescenti e giovani adulti, nonché con pazienti con una storia di abuso di farmaci o sostanze psicoattive. Bisolvon tosse sedativo deve essere usato con cautela nei pazienti che assumono farmaci serotoninergici (diversi dai farmaci inibitori delle MAO), quali inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) (per es. fluoxetina, paroxetina) o farmaci antidepressivi triciclici (vedere paragrafo 4.5). Vi sono informazioni limitate sull’uso del destrometorfano nei pazienti con compromissione della funzionalità epatica o renale. Pertanto, Bisolvon tosse sedativo deve essere somministrato con cautela in tali pazienti, specialmente nei pazienti con compromissione grave. A causa del potenziale rilascio di istamina, si dovrebbe evitare l’uso di Bisolvon tosse sedativo in caso di mastocitosi. Una tosse cronica può essere un sintomo precoce di asma e quindi Bisolvon tosse sedativo non è indicato per la soppressione della tosse cronica, in particolare nei bambini. Bisolvon tosse sedativo non deve essere usato nei bambini al di sotto dei 12 anni di età. In caso di tosse produttiva, con una notevole produzione di muco (per es. nei pazienti affetti da patologie quali bronchiettasia e fibrosi cistica) oppure nei pazienti affetti da malattie neurologiche associate a una marcata riduzione del riflesso della tosse (come ictus, malattia di Parkinson e demenza), il trattamento di Bisolvon tosse sedativo come sedativo della tosse dovrebbe essere somministrato con particolare cautela e solo su consiglio medico dopo un'attenta valutazione del rischio-beneficio (vedere paragrafo 4.5). Il destrometorfano è metabolizzato dal citocromo epatico P450 2D6. L’attività di questo enzima è geneticamente determinata. Circa il 10% della popolazione metabolizza lentamente il CYP2D6. In metabolizzatori lenti e pazienti con uso concomitante di inibitori del CYP2D6 possono manifestarsi effetti esagerati e/o prolungati del destrometorfano. È necessario pertanto prestare attenzione in pazienti metabolizzatori lenti del CYP2D6 o che utilizzano inibi

-7%
13 

CliaTuss sciroppo Integratore alimentare a base di Miele di Acacia, Grindelia, Edera, Sambuco e Drosera GUSTO MIELE Modalità d'uso Si consiglia l'assunzione di 15 ml al giorno. Componenti Miele d'Acacia, Grindelia, Edera, Sambuco, Drosera. Avvertenze Non eccedere la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini di età inferiore ai 3 anni. Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta variata e di uno stile di vita sano. Per donne in gravidanza e in allattamento, sentire il parere del medico. Formato 150 ml

-8%
15 

Dicotuss Descrizione Integratore alimentare a base di Edera, N-acetil-L-cisteina e Zinco. L'edera e lo zinco sono utili rispettivamente per favorire la fluidità delle secrezioni bronchiali e la normale funzione del sistema immunitario. Ingredienti Acqua, fruttosio, miscela di mieli di fiori, edera (Hedera helix L., foglie; maltodestrine, agente antiagglomerante: biossido di silicio) estratto secco titolato all'1% in ederagenina, N-acetil-L-cisteina, aroma, gluconato di zinco, addensante: gomma di xanthan; conservante: sorbato di potassio; correttore di acidità: acido citrico. Senza glutine. Caratteristiche nutrizionali Tenore medio degli ingredienti caratterizzanti per dose max pari a 20 mlEdera estratto secco apporto di ederagenina 600 mg 6 mg N-acetil-L-cisteina 200 mg Zinco 7,5 mg (75% VNR*) *Valori nutritivi di riferimento giornalieri ai sensi del Reg. (UE) n. 1169/2011. Modalità d'uso Agitare il flacone e somministrare 0,5 ml di prodotto per kg di peso al giorno (dose massima: 20 ml/die), preferibilmente lontano dai pasti. Si consiglia di suddividere la dose giornaliera in due somministrazioni. Per un corretto uso del prodotto si consiglia di sentire il parere del medico. Il misurino graduato inserito nella confezione è utile per la corretta assunzione del prodotto. Eventuali variazioni di colore e gusto e l'eventuale presenza di precipitati sono dovute all'origine vegetale degli ingredienti e non sono indice di alterazione della qualità del prodotto. Avvertenze Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Non somministrare il prodotto a bambini al di sotto di tre anni di età. L'uso del prodotto è sconsigliato in caso di allergia presunta o accertata verso uno dei suoi componenti. Conservazione Conservare in luogo fresco ed asciutto al riparo dalla luce, dall'umidità e da fonti dirette di calore. La data riportata sulla confezione si riferisce al prodotto correttamente conservato, in confezione integra. Validità a confezionamento integro: 36 mesi. Consumare entro tre mesi dall'apertura del flacone. Non disperdere nell'ambiente dopo l'uso. Formato Confezione da 100 ml

-19%
13 

Dicotuss baby med Descrizione Dispositivo medico a base di estratti naturali e miele, crea un film mucoadesivo che calma la tosse proteggendo le prime vie aeree. Utilizzare in caso di tosse secca o produttiva, agisce calmando l'irritazione, proteggendo la mucosa e favorendo la rimozione del muco. Promuove inoltre l'idratazione della mucosa e del muco favorendone l'espulsione. La particolare formulazione ricca in mucillagini protegge le mucose dalle irritazioni. Il miele, presente nella formulazione, svolge un'azione protettiva ed emolliente conferendo allo sciroppo un gusto gradito al bambino. Il dispositivo medico promuove, con modo d'azione meccanico, la protezione e l'idratazione della mucosa faringea. In caso di tosse produttiva promuovendo l'idratazione del muco ne favorisce l'espulsione; in caso di tosse secca protegge la mucosa faringea dagli agenti irritanti svolgendo azione lenitiva sulla mucosa irritata. Modalità d'uso Assumere lontano dai pasti. Bambini da 1 a 2 anni: 2,5 ml 2-3 volte al dì, secondo parere del medico. Bambini dai 3 ai 4 anni: 5 ml 2-3 volte al dì. Bambini dai 5 ai 9 anni: 10 ml 2-3 volte al dì. Componenti Estratto di edera titolato e standardizzato in ederagenina, estratto di altea ricco in mucillagini, miele di fiori, acqua depurata, fruttosio, gomma xantana, aroma, acido citrico, potassio sorbato. Senza glutine. Avvertenze Non somministrare a bambini al di sotto dei tre anni di età senza sentire il parere del medico. Consultare il medico se dopo una settimana di utilizzo i sintomi persistono. Non assumere se ipersensibili o allergici ad uno dei componenti. Non utilizzare nel caso in cui il confezionamento non si presenti integro. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservazione Chiudere accuratamente il flacone dopo l'uso. Non utilizzare il prodotto dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro correttamente conservato. Conservare nella confezione originale a temperatura ambiente in luogo asciutto ed al riparo dalla luce. Termine ultimo di conservazione dalla data di produzione, in confezione integra: 24 mesi. Il periodo di validità dopo la prima apertura dello sciroppo è di 2 mesi. Formato Flacone da 100 ml

-24%
11 

difensil TUSS Descrizione Integratore alimentare a base di zinco e vitamina C con estratti vegetali (acerola, grindelia, malva, piantaggine), propoli e miele d'eucalipto. Lo zinco e la vitamina C contribuiscono alla normale funzione del sistema immunitario. L'acerola favorisce le naturali difese dell'organismo, ha azione di sostegno, ricostituente e antiossidante; grindelia, malva e piantaggine hanno azione emolliente e lenitiva sulla mucosa orofaringea e hanno effetto sul tono della voce. Inoltre la grindelia ha effetto balsamico e la Malva ha effetto sulla fluidità delle secrezioni bronchiali. Ingredienti Acqua depurata, fruttosio, miele di eucalipto, acerola (malpighia glabra l.) frutto estratto secco titolato al 25% in vitamina C, malva (malva sylvestris l.) estratto glicolico foglie, grindelia (grindelia robusta nutt.) estratto secco sommità fiorite, piantaggine (plantago major l.) estratto secco parti aeree, propoli colloidale, zinco bisglicinato, vitamina C (etilcellulosa); conservante: potassio sorbato, sodio benzoato; addensante: gomma xantan. Caratteristiche nutrizionali Valori mediper dose bambini (10 ml)per dose adulti (15 ml) Energia64,6 kJ/15,2 kcal96,9 kJ/22,8 kcal Grassi di cui acidi grassi saturi 0 g 0 g0 g 0 g Carboidrati di cui zuccheri3,8 g 3,8 g5,7 g 5,7 gProteine 0 g 0 g Sale0 g 0 gVitamina C20 mg (25% VNR*)30 mg (37% VNR*) Zinco7,5 mg (75% VNR*)11,25 mg (112% VNR*)Miele di eucalipto1,8 g2,7 mgAcerola (malpighia glabra l.)160 mg240 mgMalva (malva sylvestris l.)100 mg150 mgGrindelia (grindelia robusta nutt.)100 mg150 mgPiantaggine (plantago major l.)100 mg150 mgPropoli colloidale36 mg54 mg *Valori Nutritivi di Riferimento ai sensi del Reg. UE 1169/2011 Modalità d'uso Nei bambini 5 ml, 2 volte al giorno; negli adulti 5 ml, 3 volte al giorno. Si consiglia di agitare bene il flacone prima dell'uso e di somministrare, preferibilmente lontano dai pasti, le dosi indicate mediante l'utilizzo del bicchierino dosatore contenuto all'interno della confezione. Avvertenze Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età. Gli integratori alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di un sano stile di vita. Conservazione Conservare in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore. La data di scadenza si riferisce al prodotto correttamente conservato in confezione integra. Termine ultimo di conservazione dalla data di produzione, in confezione integra: 18 mesi. Formato Flacone da 150 ml. Cod. 95003

-8%
12 

Flubexin Sed Descrizione Complemento alimentare in forma liquida a base di Piantaggine, Drosera, Papavero Rosso, Edera, Altea, Grindelia, Marrubio, Malva, Zinco e Vitamine, indicato nei casi di ridotto apporto con la dieta o di aumentato fabbisogno di tali elementi. Grazie alla Piantaggine, alla Drosera, alla Grindelia e alla Malva, ha un'azione emolliente e lenitiva (mucosa orofaringea). Grazie alla Piantaggine, al Papavero Rosso e alla Grindelia, contribuisce alla funzionalità delle prime vie respiratorie. Grazie alla Drosera, al Papavero Rosso, all'Edera, al Marrubio e alla Malva, contribuisce alla fluidità delle secrezioni bronchiali. Grazie all'Altea, contribuisce al benessere della gola. Grazie alla Piantaggine e all'Altea, contribuisce alla funzionalità delle mucose dell'apparato respiratorio. Grazie alla Grindelia, ha un effetto balsamico. Grazie alla Vitamina C, alla Vitamina B6 e allo Zinco, contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario. Grazie alla Vitamina C, alla Riboflavina e allo Zinco, contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo. Ingredienti Acqua, Saccarosio, Fruttosio, Plantago lanceolata L. (Piantaggine) foglie estratto secco, Drosera rotundifolia L. (Drosera) erba fiorita estratto secco, Papaver rhoeas L. (Papavero Rosso) fiori estratto secco, Hedera helix L. (Edera) foglie estratto secco, Aroma, Althaea officinalis L. (Altea) radice estratto secco, Grindelia robusta Nutt. (Grindelia) erba fiorita estratto secco, Marrubium vulgare L. (Marrubio) erba fiorita estratto secco, Malva sylvestris L. (Malva) fiori e foglie estratto secco, Vitamina C (acido L-Ascorbico); Correttore di acidità: Acido Citrico; Conservanti: Sorbato di Potassio, Benzoato di Sodio; Acetato di Zinco; Edulcoranti: Sucralosio, Glicosidi Steviolici; Vitamina B2 (Riboflavina 5-Fosfato, Sodio), Vitamina B6 (Cloridrato di Piridossina), Vitamina B1 (Cloridrato di Tiamina). Caratteristiche nutrizionali Apporti medi per 40 ml %VNR Piantaggine e.s 800 mg   Drosera e.s 400 mg   Papavero Rosso e.s 400 mg   Edera e.s 400 mg   Altea e.s. 200 mg   Grindelia e.s 200 mg   Marrubio e.s 200 mg   Malva e.s 200 mg   Vitamina C 80 mg 100% Zinco 10 mg 100% Riboflavina 1,4 mg 100% Vitamina B6 1,4 mg 100% Tiamina 1,1 mg 100% VNR= Valori nutritivi di riferimento giornalieri per vitamine e sali minerali (adulti) ai sensi del Reg. (UE) N.1169/2011 Modalità d'uso Utilizzare l'apposito misurino dosatore e agitare bene prima dell'uso. Si consiglia di assumere 40 ml al giorno suddivisi nell'arco della giornata. Avvertenze Non superare la dose giornaliera consigliata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. I complementi alimentari non vanno intesi come sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di uno stile di vita sano. Per l'uso del prodotto nelle donne in gravidanza ed allattamento e nei bambini si consiglia di sentire il parere del medico. Non assumere in caso di ipersensibilità sospetta o accertata ad uno o più ingredienti presenti nel prodotto. Per l'origine naturale di alcuni ingredienti è possibile avere delle variazioni di colore da lotto a lotto. Conservazione Conservare in luogo fresco ed asciutto, lontano da fonti di calore, luce ed umidità. Validità a confezionamento integro: 36 mesi. Formato Flacone da 200 ml.

-37%

FLUIBRON TOSSE SECCA 30 MG / 5 ML SCIROPPO Indicazioni terapeutiche: Terapia sintomatica della tosse Posologia: Nella confezione è annesso un bicchiere dosatore con tacche corrispondenti a 3, 5 e 10 ml. Per aprire la confezione è necessario premere con forza il tappo e ruotare contemporaneamente in senso antiorario. Adulti: 10 ml di sciroppo fino a 3 volte al giorno ad intervalli di almeno 6 ore. Bambini: 10-20 kg 3 ml 3 volte al giorno; 20-30 kg 5 ml 3 volte al giorno. Il trattamento dovrebbe essere continuato fino alla scomparsa della tosse o secondo la prescrizione del medico. Tuttavia, se dopo 2 settimane di terapia la tosse dovesse ancora essere presente, è consigliabile interrompere il trattamento e chiedere consiglio al medico. Infatti la tosse è un sintomo e andrebbe studiata e trattata la patologia causale. Popolazione pediatrica Non somministrare a bambini di etá inferiore a 2 anni (Vedere paragrafo 4.3). Principi attivi: 100 ml di soluzione contengono Principio attivo: levodropropizina 600 mg Eccipienti con effetti noti: metil-para-idrossibenzoato, propil-para-idrossibenzoato saccarosio 4 g per dose (10 ml) sodio idrossido Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Saccarosio, metil-para-idrossibenzoato, propil-para-idrossibenzoato, acido citrico monoidrato, sodio idrossido, aroma cherry, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti, elencati al paragrafo 6.1. La somministrazione del farmaco deve essere evitata nei pazienti con broncorrea e con ridotta funzionalità mucociliare (sindrome di Kartagener, discinesia ciliare). Gravidanza e allattamento (vedere paragrafo 4.6). Non somministrare a bambini di etá inferiore a 2 anni. Conservazione: Il medicinale deve essere conservato a temperatura inferiore a 25°C. Avvertenze: L'osservazione che i profili farmacocinetici della levodropropizina non sono marcatamente alterati nell'anziano suggerisce che correzioni di dose o modifiche degli intervalli tra le somministrazioni possono non essere richiesti nella terza età. In ogni caso, alla luce dell'evidenza che negli anziani la sensibilità a vari farmaci è alterata, speciale cautela dovrebbe essere usata quando levodropropizina è somministrata a pazienti anziani. Si consiglia di usare cautela nei pazienti con insufficienza renale grave (clearance della creatinina al di sotto di 35 ml/min).Si consiglia di usare cautela anche in caso di contemporanea assunzione di farmaci sedativi in individui particolarmente sensibili (vedere paragrafo 4.5). I farmaci antitosse sono sintomatici e devono essere usati solo in attesa della diagnosi della causa scatenante e/o dell'effetto della terapia della patologia sottostante. In assenza di informazioni sull'effetto dell'assunzione di cibo sull'assorbimento del farmaco, è consigliabile assumere il farmaco lontano dai pasti. Informazioni importanti su alcuni eccipienti FLUIBRON TOSSE SECCA contiene metil para-idrossibenzoato e propil para-idrossibenzoato. Possono causare reazioni allergiche (anche ritardate). Questi eccipienti sono noti per la possibilità di causare orticariadermatite da contatto e raramente reazioni immediate con manifestazione di broncospasmo. FLUIBRON TOSSE SECCA contiene saccarosio. I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosiogalattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. Contiene 10,5 g di saccarosio per dose da 30 ml. Da tenere in considerazione per la somministrazione a soggetti affetti da diabete mellito. FLUIBRON TOSSE SECCA contiene meno di 1 mmol (23 mg) di sodio per dose, cioè è essenzialmente “senza sodio”. Interazioni: Gli studi di farmacologia animale hanno dimostrato che levodropropizina non potenzia l'effetto farmacologico di sostanze attive sul sistema nervoso centrale (es. benzodiazepine, alcool, fenitoina, imipramina). Nell'animale il prodotto non modifica l'attività di anticoagulanti orali, quali la warfarina e neppure interferisce sull'azione ipoglicemizzante dell'insulina. Negli studi di farmacologia umana l'associazione con benzodiazepina non modifica il quadro EEG. È necessario tuttavia usare cautela in caso di contemporanea assunzione di farmaci sedativi in individui particolarmente sensibili (vedere paragrafo 4.4). Dagli studi clinici non risulta alcuna interazione con farmaci usati nel trattamento di patologie broncopolmonari quali β2-agonisti, metilxantine e derivati, corticosteroidi, antibiotici, mucoregolatori e antistaminici. Effetti indesiderati: L'esperienza derivata dalla commercializzazione di prodotti contenenti levodropropizina in più di 30 paesi nel mondo evidenzia che la comparsa di effetti indesiderati è un evento molto raro. Basandosi sulla stima

-34%

LEVOTUSS 30 MG/5 ML SCIROPPO Indicazioni terapeutiche: Terapia sintomatica della tosse Posologia: Nella confezione è annesso un bicchiere dosatore con tacche corrispondenti a 3, 5 e 10 ml. Per aprire la confezione è necessario premere con forza il tappo e ruotare contemporaneamente in senso antiorario. Adulti: 10 ml di sciroppo fino a 3 volte al giorno ad intervalli di almeno 6 ore. Bambini: 10-20 kg 3 ml 3 volte al giorno; 20-30 kg 5 ml 3 volte al giorno. Il trattamento dovrebbe essere continuato fino alla scomparsa della tosse. Tuttavia, se dopo 2 settimane di terapia la tosse dovesse ancora essere presente, è consigliabile interrompere il trattamento e chiedere consiglio al medico. Infatti la tosse è un sintomo e andrebbe studiata e trattata la patologia causale. Popolazione pediatrica Non somministrare a bambini di età inferiore a 2 anni (vedere paragrafo 4.3). Principi attivi: 100 ml di soluzione contengono Principio attivo: levodropropizina 600 mg Eccipienti: saccarosio, metil-para-idrossibenzoato, propil-para-idrossibenzoato Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Saccarosio, metil-para-idrossibenzoato, propil-para-idrossibenzoato, acido citrico monoidrato, sodio idrossido, aroma cherry, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. La somministrazione del farmaco deve essere evitata nei pazienti con broncorrea e con ridotta funzionalità mucociliare (sindrome di Kartagener, discinesia ciliare). Gravidanza e allattamento (vedere 4.6). Non somministrare a bambini di età inferiore a 2 anni. Conservazione: Nessuna precauzione particolare per la conservazione. Avvertenze: L'osservazione che i profili farmacocinetici della levodropropizina non sono marcatamente alterati nell'anziano suggerisce che correzioni di dose o modifiche degli intervalli tra le somministrazioni possono non essere richiesti nella terza età. In ogni caso, alla luce dell'evidenza che negli anziani la sensibilità a vari farmaci è alterata, speciale cautela dovrebbe essere usata quando levodropropizina è somministrata a pazienti anziani. Si consiglia di usare cautela nei pazienti con insufficienza renale grave (clearance della creatinina al di sotto di 35 ml/min).Si consiglia di usare cautela anche in caso di contemporanea assunzione di farmaci sedativi in individui particolarmente sensibili (vedere 4.5). Questo medicinale contiene 4 g di saccarosio per dose (10 ml): i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosiogalattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. Da tenere in considerazione per la somministrazione a soggetti affetti da diabete mellito. Il medicinale contiene metil para-idrossibenzoato e propil para-idrossibenzoato, noti per la possibilità di causare orticaria. In generale i para-idrossibenzoati possono causare reazioni ritardate, tipo la dermatite da contatto e raramente reazioni immediate con manifestazione di orticaria e broncospasmo. I farmaci antitosse sono sintomatici e devono essere usati solo in attesa della diagnosi della causa scatenante e/o dell'effetto della terapia della patologia sottostante. In assenza di informazioni sull'effetto dell'assunzione di cibo sull'assorbimento del farmaco, è consigliabile assumere il farmaco lontano dai pasti. Levotuss sciroppo non contiene glutine; pertanto può essere somministrato a pazienti affetti da celiachia. Interazioni: Gli studi di farmacologia animale hanno dimostrato che levodropropizina non potenzia l'effetto farmacologico di sostanze attive sul sistema nervoso centrale (es. benzodiazepine, alcool, fenitoina, imipramina). Nell'animale il prodotto non modifica l'attività di anticoagulanti orali, quali la warfarina e neppure interferisce sull'azione ipoglicemizzante dell'insulina. Negli studi di farmacologia umana l'associazione con benzodiazepina non modifica il quadro EEG. E' necessario tuttavia usare cautela in caso di contemporanea assunzione di farmaci sedativi in individui particolarmente sensibili (vedere 4.4). Dagli studi clinici non risulta alcuna interazione con farmaci usati nel trattamento di patologie broncopolmonari quali β2-agonisti, metilxantine e derivati, corticosteroidi, antibiotici, mucoregolatori e antistaminici. Effetti indesiderati: Durante il trattamento con levodropropizina si possono verificare palpitazioni, tachicardia, nausea, vomito, diarrea, eritema. Le reazioni riportate come serie sono orticaria e reazione anafilattica. La maggior parte delle reazioni che si verificano in seguito all’assunzione di levodropropizina sono non gravi e i sintomi si sono risolti con la sospensione della terapia e, in alcuni casi, con trattamento farmacologico specifico. Le reazioni avverse riscontrate (incidenza sconosciuta) sono

-29%

LEVOTUSS 60 MG/10 ML SCIROPPO Indicazioni terapeutiche: Terapia sintomatica della tosse. Posologia: Adulti e bambini sopra i 30 kg: una bustina contenente 10 ml di sciroppo fino a 3 volte al giorno ad intervalli di almeno 6 ore. Il trattamento dovrebbe essere continuato fino alla scomparsa della tosse. Tuttavia, se dopo 2 settimane di terapia la tosse dovesse ancora essere presente, è consigliabile interrompere il trattamento e chiedere consiglio al medico. Infatti la tosse è un sintomo e andrebbe studiata e trattata la patologia causale. Aprire la bustina seguendo la linea tratteggiata ed ingerirne il contenuto. Popolazione pediatrica Non somministrare a bambini di età inferiore a 2 anni (vedere paragrafo 4.3). Principi attivi: Una bustina da 10 ml di sciroppo contiene Principio attivo: levodropropizina 60 mg. Eccipienti: saccarosio, metil–para–idrossibenzoato, propil–para–idrossibenzoato. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Saccarosio, metil–para–idrossibenzoato, propil–para–idrossibenzoato, acido citrico monoidrato, sodio idrossido, aroma ciliegia, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. La somministrazione del farmaco deve essere evitata nei pazienti con broncorrea e con ridotta funzionalità mucociliare (sindrome di Kartagener, discinesia ciliare). Gravidanza e allattamento (vedere 4.6). Non somministrare a bambini di età inferiore a 2 anni. Conservazione: Nessuna precauzione particolare per la conservazione. Avvertenze: L’osservazione che i profili farmacocinetici della levodropropizina non sono marcatamente alterati nell’anziano suggerisce che correzioni di dose o modifiche degli intervalli tra le somministrazioni possono non essere richiesti nella terza età. In ogni caso, alla luce dell’evidenza che negli anziani la sensibilità a vari farmaci è alterata, speciale cautela dovrebbe essere usata quando levodropropizina è somministrata a pazienti anziani. Si consiglia di usare cautela nei pazienti con insufficienza renale grave (clearance della creatinina al di sotto di 35 ml/min).Si consiglia di usare cautela anche in caso di contemporanea assunzione di farmaci sedativi in individui particolarmente sensibili (vedere 4.5). Questo medicinale contiene 4 g di saccarosio per dose (10 ml): i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosiogalattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. Da tenere in considerazione per la somministrazione a soggetti affetti da diabete mellito. Il medicinale contiene metil para–idrossibenzoato e propil para–idrossibenzoato, noti per la possibilità di causare orticaria. In generale i para–idrossibenzoati possono causare reazioni ritardate, tipo la dermatite da contatto e raramente reazioni immediate con manifestazione di orticaria e broncospasmo. I farmaci antitosse sono sintomatici e devono essere usati solo in attesa della diagnosi della causa scatenante e/o dell’effetto della terapia della patologia sottostante. In assenza di informazioni sull’effetto dell’assunzione di cibo sull’assorbimento del farmaco, è consigliabile assumere il farmaco lontano dai pasti. Levotuss sciroppo non contiene glutine; pertanto può essere somministrato a pazienti affetti da celiachia. Interazioni: Gli studi di farmacologia animale hanno dimostrato che levodropropizina non potenzia l’effetto farmacologico di sostanze attive sul sistema nervoso centrale (es. benzodiazepine, alcool, fenitoina, imipramina). Nell’animale il prodotto non modifica l’attività di anticoagulanti orali, quali la warfarina e neppure interferisce sull’azione ipoglicemizzante dell’insulina. Negli studi di farmacologia umana l’associazione con benzodiazepina non modifica il quadro EEG. È necessario tuttavia usare cautela in caso di contemporanea assunzione di farmaci sedativi in individui particolarmente sensibili (vedere 4.4). Dagli studi clinici non risulta alcuna interazione con farmaci usati nel trattamento di patologie broncopolmonari quali β2–agonisti, metilxantine e derivati, corticosteroidi, antibiotici, mucoregolatori e antistaminici. Effetti indesiderati: Durante il trattamento con levodropropizina si possono verificare palpitazioni, tachicardia, nausea, vomito, diarrea, eritema. Le reazioni riportate come serie sono orticaria e reazione anafilattica. La maggior parte delle reazioni che si verificano in seguito all’assunzione di levodropropizina sono non gravi e i sintomi si sono risolti con la sospensione della terapia e, in alcuni casi, con trattamento farmacologico specifico. Le reazioni avverse riscontrate (la cui frequenza non pu&ogra

-19%
12 

Lichensedtosse     Sciroppo    Balsamico Dispositivo Medico CE. Sciroppo formulato per aderire alla mucosa orale e limitarne il contatto con agenti esterni. L’innovativa formulazione agisce come una barriera generando un film protettivo che calma la tosse e protegge le vie aeree. Arricchito con estratto di Altea, che contribuisce a mantenere l’idratazione della mucosa, favorisce l’espulsione del muco. Il prodotto è indicato in caso di tosse secca e/o produttiva: grazie all’azione barriera degli idrocolloidi polisaccaridici del Lichene, calma la tosse e dona sollievo dall’irritazione. Non contiene glutine. Ingredienti Lichensed (Cetraria islandica, Uncaria tomentosa, Propolis, Drosera rotundifolia); Aalthaea officinalis; eccipienti: fruttosio; acqua; aroma; sodio lattato; alcol; potassio sorbato; acido citrico. Modalità d'uso Agitare bene prima dell'uso. Adulti: si consiglia di assumere 5 ml ogni 6-8 ore, lontano dai pasti. Bambini da 2 a 6 anni: si consiglia di assumere 2.5 ml ogni 8 ore, lontano dai pasti. Bambini sopra i 6 anni: si consiglia di assumere 5 ml ogni 8 ore, lontano dai pasti. Utilizzare l’apposito tappo dosatore. Formato Flacone da 150 ml. Cod. BAY

-45%

LISOMUCIL TOSSE SEDATIVO 15 MG / 5 ML SCIROPPO Indicazioni terapeutiche: Trattamento sintomatico della tosse secca. Posologia: Posologia. Adulti e adolescenti sopra i 12 anni: La dose raccomandata è 30 mg (corrispondenti a 10 ml) fino a 4 volte al giorno, se necessario, con un intervallo di almeno 6 ore. La dose massima giornaliera è 120 mg. Non superare la dose massima giornaliera. Bambini dai 6 ai 12 anni: La dose raccomandata è 15 mg (corrispondenti a 5 ml) fino a 4 volte al giorno, se necessario, con un intervallo di almeno 6 ore. La dose massima giornaliera è 60 mg. Non superare la dose massima giornaliera. Lisomucil Tosse Sedativo è controindicato nei bambini di età inferiore ai 6 anni (vedere sezione 4.3). Il dosaggio deve essere dimezzato in pazienti anziani o in pazienti con insufficienza renale e/o epatica, specialmente nei pazienti con compromissione severa. La dose può eventualmente essere aumentata in funzione della tollerabilità e delle necessità o può essere aumentato l’intervallo tra le dosi. Durata di trattamento: Il trattamento non deve superare i 5 giorni. Modo di somministrazione: La dose va assunta preferibilmente dopo i pasti. Non diluire. Alla confezione è annesso un cucchiaio dosatore. Istruzioni per l’apertura del flacone : Il flacone è dotato di un tappo con chiusura di sicurezza “child-proof”. Per aprire il flacone è necessario premere il tappo contro la capsula e svitare. Per chiudere il flacone riavvitare il tappo. Principi attivi: 100 ml contengono: Principio attivo: destrometorfano bromidrato 0,3 g. Eccipienti con effetti noti: saccarosio, sorbitolo, metile para-idrossibenzoato e propile para-idrossibenzoato. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Saccarosio, sorbitolo al 70%, metile para-idrossibenzoato, propile para-idrossibenzoato, aroma arancia, acqua depurata. Controindicazioni: - ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1, - bambini di età inferiore ai 6 anni, - gravidanza e allattamento con latte materno (vedere paragrafo 4.6), - asma bronchiale, BPCO, infezione polmonare o depressione respiratoria, - insufficienza respiratoria, - in caso di trattamento contemporaneo o nelle due settimane successive a terapia con medicinali antidepressivi tipo MAO inibitori (IMAO), Conservazione: Conservare a temperatura inferiore a 25°C. Tenere il contenitore ben chiuso e al riparo dalla luce. Avvertenze: Prima di iniziare un trattamento per la tosse, se ne dovrebbero studiare le cause che richiedono un trattamento eziologico specifico. Non usare per trattamenti prolungati oltre i 5 giorni: se dopo tale periodo di trattamento non sono stati ottenuti risultati apprezzabili rivalutare la situazione. Il destrometorfano non è raccomandato per la soppressione della tosse cronica. La tosse produttiva, essendo un fattore essenziale di difesa broncopolmonare, non dovrebbe essere soppressa. Di conseguenza, l’uso concomitante di un medicinale espettorante o mucolitico per il trattamento della tosse non è razionale. Somministrare con cautela nei soggetti con alterata funzionalità epatica e/o renale. Il destrometorfano può dare assuefazione. A seguito di un uso prolungato, i pazienti possono sviluppare tolleranza al medicinale, così come dipendenza mentale e fisica. Sono stati riportati casi di abuso e dipendenza da destrometorfano. Si raccomanda di prestare particolare attenzione con adolescenti, giovani adulti e bambini, nonché con pazienti con una storia di alcolismo, di abuso di farmaci o sostanze psicoattive. I pazienti con tendenza all’abuso o alla dipendenza devono assumere Lisomucil Tosse Sedativo per brevi periodi ed essere attentamente monitorati. L’assunzione di alcol durante il trattamento è da sconsigliare. Il destrometorfano, infatti, potenzia l’effetto inibitorio dell’alcol sul sistema nervoso centrale (vedere paragrafo 4.5). Rischio derivante dall'uso concomitante di medicinali sedativi come benzodiazepine o medicinali correlati: L'uso concomitante di Lisomucil Tosse Sedativo e medicinali sedativi come le benzodiazepine o medicinali correlati può causare sedazione, depressione respiratoria, coma e morte. A causa di questi rischi, la prescrizione concomitante con questi medicinali sedativi deve essere limitata ai pazienti per i quali non sono possibili opzioni di trattamento alternativo. Se si decide di prescrivere Lisomucil Tosse Sedativo insieme a medicinali sedativi, deve essere usata la dose minima efficace e la durata del trattamento deve essere la più breve possibile (vedere anche le raccomandazioni generali sulla dose al paragrafo 4.2). I pazienti devono essere seguiti attentamente per segni e sintomi di depressione respiratoria e sedazione. A questo

-16%
11 

WELEDA Melato di Licheni Formato 100 ml. Cod.MEL100

-7%
12 

Selentuss Descrizione Dispositivo medico. Sciroppo contenente una sinergica associazione di estratti vegetali (Malva, Altea ed Erisimo) e miele, con proprietà mucoadesive, emollienti e lenitive. Indicato nel trattamento sintomatico della tosse secca, stizzosa, diurna e/o notturna, sia nell'adulto che nel bambino, a partire da 1 anno di vita. Uso orale. Modalità d'uso Bambini da 1 a 3 anni: 5 ml, mattina e sera, o secondo diverso consiglio medico. Bambini dai 3 ai 12 anni: 10 ml, mattina e sera, o secondo diverso consiglio medico. Adulti e bambini sopra i 12 anni: 20 ml, mattina e sera, o secondo diverso consiglio medico. Lavare accuratamente il cucchiaino dosatore dopo ogni utilizzo ed evitarne l'uso promiscuo. Avvertenze Non utilizzare in caso di ipersensibilità nota verso i componenti del prodotto. Non utilizzare il prodotto in caso di allergia al miele e/o intolleranza ereditaria al fruttosio. Non utilizzare in bambini al di sotto dell'anno di vita. In caso di reazioni avverse interrompere il trattamento e consultare il medico. Non superare le dosi consigliate, attenersi alle modalità d'uso. In caso di persistenza del sintomo da oltre 7 giorni e/o di peggioramento si necessita di valutazione medica. Per l'assunzione in gravidanza o durante il periodo di allattamento utilizzare solo dietro indicazione del medico. È preferibile utilizzare il prodotto a distanza di 1 ora da eventuale assunzione di farmaci o altri prodotti. Non utilizzare il prodotto se la confezione non si presenta integra. Non utilizzare il prodotto dopo la data di scadenza indicata sulla confezione; la data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro e correttamente conservato. Non utilizzare il prodotto dopo 60 giorni dall'apertura. Tenere fuori dalla vista e dalla portata dei bambini. Componenti Fruttosio, Miele, Glicerina, Estratti di Malva Sylvestris (Malva), Althaea officinalis (Altea) e Sisymbrium officinale (Erisimo), Magnesio Alginato, Potassio bicarbonato, Polisorbato 20, Gomma xantano, Paraossibenzoato metile e propile, Potassio idrato, Aroma, Acqua depurata. Conservazione Conservare a temperatura ambiente e lontano da fonti di calore. Richiudere bene il flacone dopo l'uso. Formato Flacone da 200 ml con cucchiaino dosatore. Cod. 90SEL200

-8%
12 

Sediflù sciroppo bambini È un integratore alimentare a base di piantaggine lanceolata, edera, marrubio, drosera e miele di uucalipto. La piantaggine può risultare utile per la funzionalità delle prime vie respiratorie, mentre l'edera, il marrubio e la drosera per la fluidità delle secrezioni bronchiali. Modalità d'uso Bambini fino a 4 anni: 5 ml, 2 volte al giorno. Bambini oltre i 4 anni:10 ml, 2 volte al giorno. Adulti: 10 ml, 3 volte al giorno. Può essere sciolto in bevande o altri liquidi a piacere. Agitare il flacone prima dell'uso. Ingredienti Marrubio, piantaggine lanceolata, drosera rotundifolia, edera, miele di eucalipto. Senza glutine. Naturalmente privo di lattosio. Senza alcool. Senza conservanti. Avvertenze Non superare la dose giornaliera raccomandata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata. Indicato per bambini e adulti. Formato Flacone da 150 ml. (Cod.) 012400

-12%
11 

Sediflù È un integratore alimentare a base di piantaggine lanceolata, edera, adhatoda vasica e miele di eucalipto. La piantaggine può risultare utile per la funzionalità delle prime vie respiratorie, mentre l'edera e l'adhatoda vasica per la fluidità delle secrezioni bronchiali. Modalità d'uso Bambini fino ai 4 anni: 5 ml, 2 volte al giorno. Bambini oltre i 4 anni: 10 ml, 2 volte al giorno. Adulti: 10 ml, 3 volte al giorno. Può essere sciolto in bevande o altri liquidi a piacere. Agitare il flacone prima dell'uso. Ingredienti Piantaggine lanceolata, edera, adhatoda vasica, miele di eucalipto. Senza glutine. Naturalmente privo di lattosio. Senza Alcool. Avvertenze Non somministrare il prodotto ai bambini al di sotto dei tre anni di età. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata. Formato Flacone da 150 ml. Cod. 011700

-21%

SEKI Indicazioni terapeutiche: Sedativo della tosse. Posologia: Dose giornaliera: ADULTI: Compresse rivestite: 2 compresse la sera al momento di coricarsi; 1 compressa al mattino, 1 compressa il pomeriggio, preferibilmente fra i pasti. Gocce: 30 gocce la sera prima di coricarsi, 15 gocce il mattino, 15 gocce il pomeriggio. BAMBINI: Compresse masticabili: fino ai 7 anni: 2 compresse la sera al momento di coricarsi; una compressa il mattino; una compressa il pomeriggio. Dopo i 7 anni: 4-6 compresse la sera al momento di coricarsi; 2-3 compresse il mattino; 2-3 compresse il pomeriggio. Gocce: 14 gocce la sera prima di coricarsi, 8 gocce il mattino, 8 gocce il pomeriggio. Al di sotto dei due anni: dosi proporzionalmente minori. Principi attivi: SEKI 10 mg compresse rivestite. Una compressa contiene: principio attivo: cloperastina cloridrato mg 10; eccipiente con effetto noto: saccarosio SEKI 35,4 mg/ml gocce orali, sospensione. 100 ml contengono: principio attivo: cloperastina fendizoato 3,54 g pari a cloperastina 1,8 g; eccipienti con effetti noti: saccarosio, paraidrossibenzoati 1 goccia (equivalente a 0,05 ml) contiene 1,8 mg di cloperastina fendizoato pari a 0,9 mg di cloperastina. SEKI bambini 4,4 mg compresse masticabili. Una compressa contiene: principio attivo: cloperastina fendizoato mg 4,4; eccipiente con effetto noto: saccarosio Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1 Eccipienti: SEKI 10 mg compresse rivestite. cellulosa microcristallina, silice, talco, magnesio stearato, ipromellosa, povidone, macrogol 4000, saccarosio, magnesio carbonato, titanio diossido, eritrosina (E127). SEKI 35,4 mg/ml gocce orali, sospensione. poliossietilene stearato, silice, metil-para-idrossibenzoato, saccarosio, aroma banana, acqua depurata. SEKI bambini 4,4 mg compresse masticabili. saccarosio, mannitolo, cellulosa microcristallina, amido, metilcellulosa, magnesio stearato, talco, essenza di fragola. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo e ad uno qualsiasi degli eccipienti. Conservazione: Gocce e compresse masticabili: questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Compresse rivestite: conservare a temperatura non superiore a 25°C. Avvertenze: Informazioni importanti su alcuni eccipienti. Saccarosio. - le compresse contengono 48 mg di saccarosio per dose; - le compresse masticabili contengono circa 36,8 mg di saccarosio per dose; - le gocce contengono circa 140 mg di saccarosio per ml; I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. Nel caso di soggetti diabetici o che seguono regimi dietetici ipocalorici è da tener presente che il preparato contiene zucchero. Le gocce contengono inoltre paraidrossibenzoati (E218 ed E216) che possono provocare reazioni allergiche anche di tipo ritardato. Interazioni: Non sono stati condotti studi d’interazione sull’uomo. Non è raccomandato, sia in pazienti adulti che in bambini, l’uso concomitante di Seki con: - alcool; - antistaminici; - anticolinergici; - sedativi. Non è noto se in età pediatrica l’entità delle interazioni sopra riportate sia simile a quella in età adulta. Non esistono informazioni in merito ad eventuali interazioni del farmaco con i test di laboratorio. Non sono disponibili informazioni in merito all’interazione della cloperastina con gli alimenti, pertanto non se ne raccomanda l’assunzione durante i pasti. Effetti indesiderati: Si riporta di seguito una tabella relativa alla frequenza degli effetti indesiderati: Frequenza: molto comune (≥ 1/10); comune (≥ 1/100, < 1/10); non comune (≥ 1/1000, < 1/100); raro (≥ 1/10000, < 1/1000);molto raro (< 1/10000), non noto (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili). All’interno di ciascun gruppo di frequenza gli effetti indesiderati sono presentati in ordine decrescente di gravità. Classificazione organo-sistemica Reazioni avverse Poco comune (≥1/1.000; <1/100) Raro (≥1/10.000; <1/1.000) Molto raro (<1/10.000) Non noto Disturbi del sistema immunitario       Reazione anafilattica/ anafilattoide Patologie del sistema nervoso Sonnolenza, bocca secca       Patologie della pelle e del tessuto sottocutaneo       Orticaria Pediatria. Gli studi clinici e la sorveglianza post-marketing con cloperastina non hanno evidenziato differenze rilevanti per natura, frequenza, gravità e reversibilità delle reazioni avverse tra popolazione adulta e pediatrica. Sovradosaggio: Adulti Nessun caso di savradosaggio è stato riportato in adulti trattati con Seki. Bambini È stato riportato un caso di sovradosaggio in un bambino che ha as

-21%

SEKI Indicazioni terapeutiche: Sedativo della tosse. Posologia: Dose giornaliera: ADULTI: Compresse rivestite: 2 compresse la sera al momento di coricarsi; 1 compressa al mattino, 1 compressa il pomeriggio, preferibilmente fra i pasti. Gocce: 30 gocce la sera prima di coricarsi, 15 gocce il mattino, 15 gocce il pomeriggio. BAMBINI: Compresse masticabili: fino ai 7 anni: 2 compresse la sera al momento di coricarsi; una compressa il mattino; una compressa il pomeriggio. Dopo i 7 anni: 4-6 compresse la sera al momento di coricarsi; 2-3 compresse il mattino; 2-3 compresse il pomeriggio. Gocce: 14 gocce la sera prima di coricarsi, 8 gocce il mattino, 8 gocce il pomeriggio. Al di sotto dei due anni: dosi proporzionalmente minori. Principi attivi: SEKI 10 mg compresse rivestite. Una compressa contiene: principio attivo: cloperastina cloridrato mg 10; eccipiente con effetto noto: saccarosio SEKI 35,4 mg/ml gocce orali, sospensione. 100 ml contengono: principio attivo: cloperastina fendizoato 3,54 g pari a cloperastina 1,8 g; eccipienti con effetti noti: saccarosio, paraidrossibenzoati 1 goccia (equivalente a 0,05 ml) contiene 1,8 mg di cloperastina fendizoato pari a 0,9 mg di cloperastina. SEKI bambini 4,4 mg compresse masticabili. Una compressa contiene: principio attivo: cloperastina fendizoato mg 4,4; eccipiente con effetto noto: saccarosio Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1 Eccipienti: SEKI 10 mg compresse rivestite. cellulosa microcristallina, silice, talco, magnesio stearato, ipromellosa, povidone, macrogol 4000, saccarosio, magnesio carbonato, titanio diossido, eritrosina (E127). SEKI 35,4 mg/ml gocce orali, sospensione. poliossietilene stearato, silice, metil-para-idrossibenzoato, saccarosio, aroma banana, acqua depurata. SEKI bambini 4,4 mg compresse masticabili. saccarosio, mannitolo, cellulosa microcristallina, amido, metilcellulosa, magnesio stearato, talco, essenza di fragola. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo e ad uno qualsiasi degli eccipienti. Conservazione: Gocce e compresse masticabili: questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Compresse rivestite: conservare a temperatura non superiore a 25°C. Avvertenze: Informazioni importanti su alcuni eccipienti. Saccarosio. - le compresse contengono 48 mg di saccarosio per dose; - le compresse masticabili contengono circa 36,8 mg di saccarosio per dose; - le gocce contengono circa 140 mg di saccarosio per ml; I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. Nel caso di soggetti diabetici o che seguono regimi dietetici ipocalorici è da tener presente che il preparato contiene zucchero. Le gocce contengono inoltre paraidrossibenzoati (E218 ed E216) che possono provocare reazioni allergiche anche di tipo ritardato. Interazioni: Non sono stati condotti studi d’interazione sull’uomo. Non è raccomandato, sia in pazienti adulti che in bambini, l’uso concomitante di Seki con: - alcool; - antistaminici; - anticolinergici; - sedativi. Non è noto se in età pediatrica l’entità delle interazioni sopra riportate sia simile a quella in età adulta. Non esistono informazioni in merito ad eventuali interazioni del farmaco con i test di laboratorio. Non sono disponibili informazioni in merito all’interazione della cloperastina con gli alimenti, pertanto non se ne raccomanda l’assunzione durante i pasti. Effetti indesiderati: Si riporta di seguito una tabella relativa alla frequenza degli effetti indesiderati: Frequenza: molto comune (≥ 1/10); comune (≥ 1/100, < 1/10); non comune (≥ 1/1000, < 1/100); raro (≥ 1/10000, < 1/1000);molto raro (< 1/10000), non noto (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili). All’interno di ciascun gruppo di frequenza gli effetti indesiderati sono presentati in ordine decrescente di gravità. Classificazione organo-sistemica Reazioni avverse Poco comune (≥1/1.000; <1/100) Raro (≥1/10.000; <1/1.000) Molto raro (<1/10.000) Non noto Disturbi del sistema immunitario       Reazione anafilattica/ anafilattoide Patologie del sistema nervoso Sonnolenza, bocca secca       Patologie della pelle e del tessuto sottocutaneo       Orticaria Pediatria. Gli studi clinici e la sorveglianza post-marketing con cloperastina non hanno evidenziato differenze rilevanti per natura, frequenza, gravità e reversibilità delle reazioni avverse tra popolazione adulta e pediatrica. Sovradosaggio: Adulti Nessun caso di savradosaggio è stato riportato in adulti trattati con Seki. Bambini È stato riportato un caso di sovradosaggio in un bambino che ha as

-37%

SEKI 3,54 MG/ML SCIROPPO Indicazioni terapeutiche: Sedativo della tosse. Posologia: Dose giornaliera: ADULTI: 2 bicchierini (tacca "Adulti" del dosatore incluso nella confezione; una tacca “Adulti” corrisponde a 7,5 ml di sciroppo) la sera al momento di coricarsi; un bicchierino il mattino, un bicchierino il pomeriggio. BAMBINI: Dopo i due anni: due bicchierini (tacca "Bambini" del dosatore incluso nella confezione; una tacca “Bambini” corrisponde a 3,75 ml di sciroppo) la sera prima del riposo notturno; un bicchierino il mattino, un bicchierino il pomeriggio. Principi attivi: SEKI 3,54 mg/ml sciroppo. 100 ml contengono: principio attivo: cloperastina fendizoato 354 mg pari a cloperastina 180 mg. eccipienti con effetti noti: saccarosio, paraidrossibenzoati Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1 Eccipienti: SEKI 3,54 mg/ml sciroppo cellulosa microcristallina, carmellosa sodica, poliossil-40-stearato, saccarosio, metil-para-idrossibenzoato, propil-para-idrossibenzoato, essenza banana, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo e ad uno qualsiasi degli eccipienti. Conservazione: Conservare a temperatura non superiore a 30°C. Avvertenze: Informazioni importanti su alcuni eccipienti. Saccarosio. Lo sciroppo contiene 450 mg di saccarosio per ml. I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. Nel caso di soggetti diabetici o che seguono regimi dietetici ipocalorici è da tener presente che il preparato contiene zucchero. Lo sciroppo contiene inoltre paraidrossibenzoati (E218 ed E216) che possono provocare reazioni allergiche anche di tipo ritardato. Interazioni: Non sono stati condotti studi d’interazione sull’uomo. Non è raccomandato, sia in pazienti adulti che in bambini, l’uso concomitante di Seki con: - Alcool; - Antistaminici; - Anticolinergici; - Sedativi. Non è noto se in età pediatrica l’entità delle interazioni sopra riportate sia simile a quella in età adulta. Non esistono informazioni in merito ad eventuali interazioni del farmaco con i test di laboratorio. Non sono disponibili informazioni in merito all’interazione della cloperastina con gli alimenti, pertanto non se ne raccomanda l’assunzione durante i pasti. Effetti indesiderati: Si riporta di seguito una tabella relativa alla frequenza degli effetti indesiderati: Frequenza: molto comune (≥ 1/10); comune (≥ 1/100, < 1/10); non comune (≥ 1/1000, < 1/100); raro (≥ 1/10000, < 1/1000); molto raro (< 1/10000), non noto (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili). All’interno di ciascun gruppo di frequenza gli effetti indesiderati sono presentati in ordine decrescente di gravità. Classificazione organo-sistemica Reazioni avverse Poco comune (≥1/1.000; <1/100) Raro (≥1/10.000; <1/1.000) Molto raro (<1/10.000) Non noto Disturbi del sistema immunitario       Reazione anafilattica/ anafilattoide Patologie del sistema nervoso Sonnolenza, bocca secca       Patologie della pelle e del tessuto sottocutaneo       Orticaria Pediatria. Gli studi clinici e la sorveglianza post-marketing con cloperastina non hanno evidenziato differenze rilevanti per natura, frequenza, gravità e reversibilità delle reazioni avverse tra popolazione adulta e pediatrica. “Segnalazione delle reazioni avverse sospette. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili". Sovradosaggio: Adulti Nessun caso di savradosaggio è stato riportato in adulti trattati con Seki. Bambini È stato riportato un caso di sovradosaggio in un bambino che ha assunto una dose di 40 ml di Seki sciroppo. Non sono state riportate reazioni avverse associate. Il paziente è stato trattato con due cucchiai di carbone attivo. Trattamento del sovradosaggio Il lavaggio gastrico è utile se praticato entro breve tempo dall'ingestione del farmaco. Il paziente deve essere mantenuto tranquillo per ridurre al minimo ogni segno di sovreccitazione centrale: in questo caso l'impiego di benzodiazepine può essere utile. Gravidanza ed allattamento: Gravidanza: Non sono disponibili informazioni in merito all’uso di Seki in gravidanza. Sebbene gli studi di tossicità effettuati durante la gravidanza negli

-47%

SOBREPIN SEDATIVO 15 MG/ML GOCCE ORALI, SOLUZIONE Indicazioni terapeutiche: Il destrometorfano bromidrato è indicato per il trattamento sintomatico della tosse secca. Posologia: Posologia Adulti e adolescenti (da 12 a 18 anni) L’intervallo di dose generalmente consigliato varia da 10 mg (circa 14 gocce) a 20 mg (circa 28 gocce) ogni 6 ore. La dose massima raggiungibile nelle 24 ore è di 80 mg (circa 110 gocce). Bambini fino a 12 anni Destrometorfano bromidrato non deve essere usato. Principi attivi: Principio attivo: destrometorfano bromidrato 15 mg (1 ml corrisponde a 20 gocce) Eccipienti con effetti noti: alcool etilico, metile p-idrossibenzoato, propile p-idrossibenzoato, glicole propilenico. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: glicole propilenico, alcool etilico, poliossietilene (20), sorbitan monolaurato, acido citrico, aroma fragola, saccarina sodica, metile p-idrossibenzoato, propile p-idrossibenzoato, acqua depurata Controindicazioni: - Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1; - asma bronchiale, BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva), polmonite, difficoltà respiratorie, depressione respiratoria; - malattie cardiovascolari, ipertensione; - ipertiroidismo; - diabete; - glaucoma; - ipertrofia prostatica; - stenosi dell’apparato gastroenterico ed urogenitale; - epilessia; - gravi malattie epatiche; - bambini di età inferiore a 12 anni; - non usare contemporaneamente o nelle due settimane successive a farmaci antidepressivi inibitori delle MAO; - primo trimestre di gravidanza, allattamento (vedere paragrafo 4.6). Conservazione: Non conservare a temperatura superiore ai 25°C. Conservare nella confezione originale per tenerlo al riparo dall’umidità. Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce. Avvertenze: Il trattamento con destrometorfano bromidrato non deve essere protratto oltre i 5-7 giorni. In mancanza di una risposta terapeutica entro pochi giorni, il medico deve rivalutare la situazione.Il destrometorfano bromidrato può dare assuefazione. A seguito di un uso prolungato, i pazienti possono sviluppare tolleranza al medicinale, così come dipendenza mentale e fisica (vedere paragrafo 4.8). I pazienti con tendenza all’abuso o alla dipendenza devono assumere lo sciroppo di destrometorfano bromidrato per brevi periodi e sotto stretto controllo del medico. Sono stati riportati casi di abuso di destrometorfano. Si raccomanda di prestare particolare attenzione con adolescenti e giovani adulti, nonché con pazienti con una storia di abuso di farmaci o sostanze psicoattive. Una tosse cronica può essere un sintomo precoce di asma e quindi destrometorfano bromidrato non è indicato per la soppressione della tosse cronica o persistente (es. dovuta a fumo, enfisema, asma, ecc.). Il destrometorfano bromidrato deve essere somministrato con particolare cautela e solo su consiglio medico nel caso la tosse sia accompagnata da altri stintomi quali: febbre, rash, mal di testa, nausea e vomito. Il medicinale non deve essere assunto in caso di tosse né quando la tosse è accompagnata da secrezione abbondante. In caso di tosse irritante con una notevole produzione di muco, il trattamento con destrometorfano bromidrato deve essere somministrato con particolare cautela e solo su consiglio medico dopo un'attenta valutazione del rischiobeneficio. Durante la terapia con destrometorfano bromidrato è sconsigliabile l’uso di alcool (vedere paragrafo 4.5). Somministrare con cautela e solo dopo un'attenta valutazione del rischio-beneficio destrometorfano bromidrato nei pazienti con malattie cardiovascolari, ipertensione, ipertiroidismo, diabete, glaucoma, ipertrofia prostatica, stenosi dell’apparato gastroenterico e urogenitale, epilessia, alterata funzionalità epatica nei soggetti con o che stanno assumendo farmaci antidepressivi, come i farmaci inibitori delle MAO. Il destrometorfano è metabolizzato dal citocromo epatico P450 2D6. L’attività di questo enzima è geneticamente determinata. Circa il 10% della popolazione metabolizza lentamente il CYP2D6. In metabolizzatori lenti e pazienti con uso concomitante di inibitori del CYP2D6 possono manifestarsi effetti esagerati e/o prolungati del destrometorfano. È necessario pertanto prestare attenzione in pazienti metabolizzatori lenti del CYP2D6 o che utilizzano inibitori del CYP2D6 (vedere anche paragrafo 4.5). Informazioni importanti su alcuni eccipienti Questo medicinale contiene fino a 140 mg di etanolo (alcool) per dose. L’uso di medicinali contenenti alcool etilico può determinare positività ai test antidoping. Questo medicinale contiene paraidrossibenzoati (metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato) che possono causare reazioni

-15%

SOBREPIN TOSSE SEDATIVO 30MG/10ML SCIROPPO Indicazioni terapeutiche: Il destrometorfano bromidrato è indicato per il trattamento sintomatico della tosse secca. Posologia: Posologia Adulti e adolescenti (da 12 a 18 anni) L'intervallo di dose generalmente consigliato varia da 10 mg (un cucchiaino da caffè corrispondente a circa 3 ml) a 20 mg (2 cucchiaini da caffè corrispondenti complessivamente a circa 6 ml) ogni 6 ore. La dose massima giornaliera raggiungibile nelle 24 ore è di 80 mg. Bambini fino a 12 anni Destrometorfano bromidrato non deve essere usato. Principi attivi: 10 ml di sciroppo contengono Principio attivo: destrometorfano bromidrato 30 mg Eccipienti con effetti noti: alcool etilico, metile p-idrossibenzoato, propile p-idrossibenzoato, saccarosio. Per l'elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Alcool etilico, glicerina tit, saccarosio extrafine, aroma fragola, metile p-idrossibenzoato, propile pidrossibenzoato, acqua depurata. Controindicazioni: - Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti; - asma bronchiale, BPCO (broncopneumopatia cronica ostruttiva), polmonite, difficoltà respiratorie, depressione respiratoria; - malattie cardiovascolari, ipertensione; - ipertiroidismo; - diabete; - glaucoma; - ipertrofia prostatica; - stenosi dell'apparato gastroenterico ed urogenitale; - epilessia; - gravi malattie epatiche; - bambini di età inferiore a 12 anni; - non usare contemporaneamente o nelle due settimane successive a farmaci antidepressivi inibitori delle MAO; - primo trimestre di gravidanza, allattamento (vedere paragrafo 4.6). Conservazione: Conservare nella confezione originale per proteggere il medicinale dalla luce. Avvertenze: Il trattamento con destrometorfano bromidrato non deve essere protratto oltre i 5-7 giorni. In mancanza di una risposta terapeutica entro pochi giorni, il medico deve rivalutare la situazione.Il destrometorfano bromidrato può dare assuefazione. A seguito di un uso prolungato, i pazienti possono sviluppare tolleranza al medicinale, così come dipendenza mentale e fisica (vedere paragrafo 4.8). I pazienti con tendenza all'abuso o alla dipendenza devono assumere lo sciroppo di destrometorfano bromidrato per brevi periodi e sotto stretto controllo del medico. Sono stati riportati casi di abuso di destrometorfano. Si raccomanda di prestare particolare attenzione con adolescenti e giovani adulti, nonché con pazienti con una storia di abuso di farmaci o sostanze psicoattive. Una tosse cronica può essere un sintomo precoce di asma e quindi destrometorfano bromidrato non è indicato per la soppressione della tosse cronica o persistente (es. dovuta a fumo, enfisema, asma, ecc.). Il destrometorfano bromidrato deve essere somministrato con particolare cautela e solo su consiglio medico nel caso la tosse sia accompagnata da altri sintomi quali: febbre, rash, mal di testa, nausea e vomito. Il medicinale non deve essere assunto in caso di tosse accompagnata da secrezione abbondante. In caso di tosse irritante con una notevole produzione di muco, il trattamento con destrometorfano bromidrato deve essere somministrato con particolare cautela e solo su consiglio medico dopo un'attenta valutazione del rischio-beneficio. Durante la terapia con destrometorfano bromidrato è sconsigliabile l'uso di alcool (vedere paragrafo 4.5). Somministrare con cautela e solo dopo un'attenta valutazione del rischio-beneficio destrometorfano bromidrato nei pazienti con malattie cardiovascolari, ipertensione, ipertiroidismo, diabete, glaucoma, ipertrofia prostatica, stenosi dell'apparato gastroenterico e urogenitale, epilessia, alterata funzionalità epatica, nei soggetti con o che stanno assumendo farmaci antidepressivi, come i farmaci inibitori delle MAO. Il destrometorfano è metabolizzato dal citocromo epatico P450 2D6. L’attività di questo enzima è geneticamente determinata. Circa il 10% della popolazione metabolizza lentamente il CYP2D6. In metabolizzatori lenti e pazienti con uso concomitante di inibitori del CYP2D6 possono manifestarsi effetti esagerati e/o prolungati del destrometorfano. È necessario pertanto prestare attenzione in pazienti metabolizzatori lenti del CYP2D6 o che utilizzano inibitori del CYP2D6 (vedere anche paragrafo 4.5). Informazioni importanti su alcuni eccipienti: Questo medicinale contiene fino a 300 mg di etanolo (alcool) per dose. Questo medicinale contiene paraidrossibenzoati (metile paraidrossibenzoato e propile paraidrossibenzoato) che possono causare reazioni allergiche (anche ritardate). Questo medicinale contiene saccarosio. I pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, da malassorbimento di glucosio-galattosio, o da insufficienza di sucrasi isomaltasi, non devono assumere questo medicinale. Questo medicinale contiene paraidrossibenzoati (metile parai