Visualizzazione di 38 risultati

-41%
5,90 

ACTIFED DECONGESTIONANTE "1 MG/ML SPRAY NASALE, SOLUZIONE" Indicazioni terapeutiche: Trattamento sintomatico temporaneo della congestione nasale dovuta a rinite o sinusite. Posologia: Per uso nasale. Adulti e ragazzi al di sopra dei 12 anni: Un'erogazione in ciascuna narice non più di tre volte al giorno. Questo medicinale deve essere usato per massimo 7 giorni, salvo diversa prescrizione medica. Per ridurre al minimo il rischio di infezioni, il prodotto non deve essere utilizzato da più di una persona e il beccuccio deve essere pulito dopo ogni uso Bambini ACTIFED DECONGESTIONANTE è controindicato nei bambini al di sotto dei 12 anni (vedere paragrafo 4.3). Anziani Stesso dosaggio degli adulti. Principi attivi: Xilometazolina cloridrato 1 mg in 1 ml di soluzione Ogni spruzzo-dose (140mcl) contiene 140 mcg di xilometazolina cloridrato Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Sodio ialuronato Sorbitolo (E420) Glicerolo (E422) Sodio diidrogeno fosfato diidrato Disodio fosfato diidrato Sodio Cloruro Acqua per preparazioni iniettabili Controindicazioni: ACTIFED DECONGESTIONANTE non deve essere utilizzato: - in pazienti con ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1 - in pazienti con elevata pressione intraoculare, in particolare in presenza di glaucoma ad angolo stretto - in pazienti con infiammazione "secca" della mucosa nasale (Rinite secca) - nei bambini di età inferiore a 12 anni - dopo ipofisectomia transfenoidale o altro intervento chirurgico transnasale / transorale con esposizione della dura madre - in pazienti in cura con inibitori della monoaminossidasi (IMAO) o che hanno utilizzato questi farmaci nelle precedenti 2 settimane, o in pazienti che assumono altri prodotti medicinali con potenziale effetto ipertensivo - in pazienti con rinite atrofica o vasomotoria Conservazione: Non conservare a temperatura superiore ai 25°C. Avvertenze: La xilometazolina, come altri medicinali appartenenti alla stessa categoria farmacologica, deve essere somministrata con cautela in pazienti con marcata reazione alle sostanze simpatomimetiche. L'uso di sostanze di questo tipo può causare in tali pazienti una serie di disturbi, quali insonnia, vertigini, tremori, aritmia o rialzo pressorio. È necessaria particolare cautela in caso di pazienti affetti da patologie cardiovascolari, ipertensione, ipertiroidismo o diabete, come anche in caso di pazienti con ipertrofia prostatica e feocromocitoma. I pazienti con sindrome del QT lungo trattati con xilometazolina possono essere esposti a un maggior rischio di aritmie ventricolari gravi. In caso di trattamento prolungato con xilometazolina, con la sospensione della terapia talvolta si osserva la ricomparsa dei sintomi della rinite e dell'edema della membrana mucosa. In questi casi, può trattarsi anche del cosiddetto fenomeno di "rebound" causato dal medicinale stesso, che progredisce fino all'edema cronico e all'atrofia della mucosa nasale (Rinite medicamentosa e Rinite secca). Per evitare ciò, la durata del trattamento deve essere la più breve possibile (vedere paragrafo 4.2). Le infiammazioni nasali e paranasali di origine batterica devono essere trattate in maniera appropriata. Per il trattamento della rinite allergica, questo prodotto può essere usato solo temporaneamente come terapia di supporto. Interazioni: L'uso del prodotto non è raccomandato in concomitanza con farmaci antidepressivi triciclici o tetraciclici o farmaci inibitori delle monoaminossidasi (IMAO), o nelle due settimane successive all'uso di inibitori MAO. Effetti indesiderati: Gli effetti indesiderati di questo medicinale più frequentemente segnalati sono pizzicore o bruciore di naso e gola e secchezza della mucosa nasale. In base alla loro frequenza, gli effetti indesiderati sono stati divisi nelle seguenti categorie: Molto comune ≥1/10 Comune da ≥1/100 a <1/10 Non comune da ≥1/1000 a <1/100 Raro da ≥1/10.000 a <1/1000 Molto raro <1/10.000 comprese segnalazioni isolate Non nota la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili   Comune Raro Non nota Disturbi del Sistema immunitario   Reazioni allergiche sistemiche   Disturbi psichiatrici   Nervosismo, insonnia   Patologia del Sistema nervoso   Cefalea, capogiri   Patologie dell’occhio   Disturbi visivi transitori   Patologie cardiache   Palpitazione   Patologie vascolari   Rialzo pressorio   Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche Pizzicore e bruciore di naso e gola e secchezza della mucosa nasale   Effetto rebound, Epistassi Patologie gastrointestinali   Nausea   Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni a

-42%
6,90 

ACTIFED Indicazioni terapeutiche: Decongestionante della mucosa nasale, specie in caso di raffreddore. Posologia: Posologia ACTIFED sciroppo Alla confezione è annesso un misurino dosatore con indicate tacche di livello rispondenti alle capacità di 5 e 10 ml. Adulti e ragazzi al di sopra dei 12 anni: una dose da 10 ml di sciroppo 2 - 3 volte al giorno. ACTIFED compresse Adulti e ragazzi al di sopra dei 12 anni: una compressa 2 - 3 volte al giorno. Non superare le dosi consigliate. Modo di somministrazione Uso orale Principi attivi: ACTIFED compresse Una compressa contiene: • principi attivi: triprolidina cloridrato 2,5 mg; pseudoefedrina cloridrato 60,0 mg; • eccipienti con effetti noti: lattosio. ACTIFED sciroppo 100 ml di sciroppo contengono: • principi attivi: triprolidina cloridrato 0,025 g; pseudoefedrina cloridrato 0,600 g; • eccipienti con effetti noti: saccarosio, metile para idrossibenzoato, giallo tramonto (E110). Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: ACTIFED compresse Ogni compressa contiene: lattosio; amido di mais; povidone; magnesio stearato. ACTIFED sciroppo 100 ml di sciroppo contengono: glicerolo; saccarosio; metile para-idrossibenzoato; sodio benzoato; giallo chinolina (E104); giallo tramonto (E110); acqua depurata. Controindicazioni: • ipersensibilità ai principi attivi, ad altri antistaminici o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1; • bambini di età inferiore ai 12 anni; • Gravidanza e allattamento; • nei pazienti in trattamento con inibitori delle monoaminossidasi (IMAO) o nelle due settimane successive a tale trattamento, e nella terapia delle affezioni delle basse vie respiratorie, compresa l'asma bronchiale. In tali casi l’uso concomitante di ACTIFED può causare un aumento della pressione sanguigna o crisi ipertensive; • glaucoma, ipertrofia prostatica, ostruzione del collo vescicale, stenosi piloriche e duodenali o di altri tratti dell'apparato gastroenterico ed urogenitale (a causa dei suoi effetti anticolinergici); • affezioni cardiovascolari, ipertensione arteriosa, ipertiroidismo, epilessia e diabete. Conservazione: ACTIFED sciroppo Conservare al riparo della luce. ACTIFED compresse Conservare a temperatura non superiore a 25°C, in luogo asciutto. Avvertenze: Se i sintomi persistono o peggiorano o se compaiono nuovi sintomi, i pazienti devono interrompere l’uso del medicinale e consultare un medico. Se i sintomi non migliorano entro 7 giorni o se compare febbre alta o altri effetti indesiderati, i pazienti devono essere avvertiti di interrompere il trattamento e consultare il medico. Prima di assumere triprolidina, i pazienti con le seguenti condizioni respiratorie come enfisema, bronchite cronica o asma bronchiale acuta o cronica, devono essere avvertiti di consultare un medico. La triprolidina può causare sonnolenza e può aumentare gli effetti sedativi di sostanze che deprimono il sistema nervoso centrale come alcol, sedativi, tranquillanti. È necessario informare i pazienti che si deve evitare l’uso di bevande alcoliche durante il trattamento con ACTIFED e che è opportuno consultare il medico prima di assumere ACTIFED in concomitanza con medicinali che deprimono il sistema nervoso centrale. Alle comuni dosi terapeutiche gli antistaminici presentano reazioni secondarie assai variabili da soggetto a soggetto e da composto a composto. Per la posologia negli anziani è necessario considerare la loro maggiore sensibilità verso gli antistaminici e verso la pseudoefedrina. Sebbene la pseudoefedrina non abbia prodotto effetti importanti sulla pressione arteriosa di soggetti normotesi, ACTIFED non dovrebbe essere assunto da pazienti in terapia con antipertensivi, antidepressivi triciclici, agenti simpaticomimetici, quali i decongestionanti, gli anoressizzanti, gli amfetaminosimili. Con i farmaci simpaticomimetici, pseudoefedrina compresa, sono stati riferiti rari casi di encefalopatia posteriore reversibile (posterior reversible encephalopathy, PRES)/sindrome da vasocostrizione cerebrale reversibile (reversible cerebral vasoconstriction syndrome, RCVS). I sintomi segnalati includono insorgenza improvvisa di mal di testa grave, nausea, vomito e disturbi visivi. Qualora si sviluppino segni o sintomi di PRES/RCVS, è necessario interrompere il trattamento con pseudoefedrina e consultare immediatamente un medico. Colite ischemica Sono stati riportati alcuni casi di colite ischemica con medicinali contenenti pseudoefedrina. Se si sviluppano improvviso dolore addominale, tenesmo rettale, sanguinamento rettale o altri sintomi di colite ischemica (vedere paragrafo 4.8), l’uso di pseudoefedrina deve essere interrotta ed è necessario consultare un medico. Sicurezza cutanea Reazioni cutanee gravi come la pustolosi esantematica acuta e generalizzata (AGEP) pos

-10%
17,99 

Aluneb kit 20 flaconcini + MAD Nasal Aluneb iper è una soluzione salina ipertonica al 3% da nebulizzare mediante aerosol, doccia nasale e MAD Nasal, a base di acido ialuronico ad alto peso molecolare e xilitolo con azione decongestionante e fluidificante sulle mucose nasali. Particolarmente indicato per la pulizia delle fosse nasali soprattutto in caso di raffreddori, riniti allergiche, sinusiti e tutti gli stati di congestione delle mucose nasali. Per aerosol terapia. L'acido ialuronico nebulizzato idrata e facilita la rimozione di muco e allergeni dalle alte vie respiratorie. Può risultare utile nel coadiuvare la regolazione della clearance mucociliare alleviando tutti quei sintomi legati a fattori infiammatori, allergenici e ambientali. MAD Nasal è un dispositivo medico, senza ago, per la nebulizzazione di soluzioni topiche per via nasale. Permette di effettuare trattamenti topici delle cavità nasali e sinusali, e consente la somministrazione rapida della soluzione Aluneb tramite nebulizzazione in particelle di grandezza di 30-100 micron di diametro ideali per la terapia delle vie aeree superiori. MAD Nasal è un dispositivo utilizzato, in ambito pre-ospedaliero e pronto soccorso, per la somministrazione di anestetici, anticonvulsivi e antidolorifici per via intranasale. Grazie al suo adattatore conico morbido garantisce la tenuta sulla narice e si adatta in modo ergonomico alle narici di adulti e bambini. Il sondino malleabile consente un posizionamento a 180° dell'adattatore conico. Indicazioni Libera il naso dal muco favorendo l'eliminazione delle eccessive secrezioni nasali. Affezioni rinofaringee caratterizzate da congestione ed alterazione della clerance mucociliare. Idrata le vie respiratore e stimola la clerance mucociliare. Facilita la respirazione, la poppata e il sonno dei lattanti. In aerosol terapia può essere utilizzato per diluire i farmaci. Modalità d'uso Lavarsi le mani prima e dopo l'uso del dispositivo medico. Flettere il flaconcino monodose nelle due direzioni e staccarlo dalla striscia cui è saldato. Aprire il flaconcino monodose ruotando l'aletta. Versare il contenuto del flaconcino nell'ampolla del nebulizzatore o nella siringa del MAD Nasal come da istruzioni per l'uso del MAD Nasal. Bambini a partire da 1 anno e adulti: nebulizzare 1-2 flaconcini 2-3 volte al giorno con nebulizzatore preumatico e ampolla tradizionale. Lattanti sotto 1 anno di età: instillare alcune gocce nelle narici prima della poppata o prima di dormire. Per MAD Nasal e doccia nasale: Bambini a partire da 1 anno: 1-2 lavaggi per narice, 1-2 volte al giorno. Adulti: 2-4 lavaggi per narice, 2-3 volte al giorno. La durata d'uso dipende dall'evoluzione dei sintomi. Se necessario può essere somministrato, attraverso la doccia nasale o MAD Nasal per un periodo prolungato. Ingredienti Soluzione ipertonica, acido ialuronico al alto peso molecolare, xilitolo, acqua di mare. Non contiene conservanti. Avvertenze Dispositivo medico CE Formato Contenuto della confezione: - 20 flaconcini da 5 ml di Aluneb iper - 1 dispositivo per l'atomizzazione nasale MAD Nasal, 1 siringa Luer Lock da 3 ml. (Cod.) 024200

-7%
18,49 

Aluneb Kit 15 flaconcini + MAD Nasal Aluneb è una soluzione da nebulizzare, mediante aerosol, doccia nasale e MAD Nasal a base di acido ialuronico ad alto peso molecolare e xilitolo, indicata nel ripristino e mantenimento delle condizioni fisiologiche della mucosa rino-oro-faringea. L'acido ialuronico nebulizzato idrata e facilita la rimozione di muco e allergeni dalle alte vie respiratorie. Può risultare utile nel coadiuvare la regolazione della clearance mucociliare alleviando tutti quei sintomi legati a fattori infiammatori, allergenici e ambientali. MAD Nasal è un dispositivo medico, senza ago, per la nebulizzazione di soluzioni topiche per via nasale. Permette di effettuare trattamenti topici delle cavità nasali e sinusali, e consente la somministrazione rapida della soluzione Aluneb tramite nebulizzazione in particelle di grandezza di 30-100 micron di diametro ideali per la terapia delle vie aeree superiori. MAD Nasal è un dispositivo utilizzato, in ambito pre-ospedaliero e pronto soccorso, per la somministrazione di anestetici, anticonvulsivi e antidolorifici per via intranasale. Grazie al suo adattatore conico morbido garantisce la tenuta sulla narice e si adatta in modo ergonomico alle narici di adulti e bambini. Il sondino malleabile consente un posizionamento a 180° dell'adattatore conico. Indicazioni Coadiuvante nei trattamenti di tonsilliti, laringiti, faringiti, riniti, sinusiti. Utile in caso di raucedine, flogosi delle corde vocali con e senza disfonia e tosse di natura irritativa. Nelle sindromi influenzali o da raffreddamento. Nei postumi operatori in ORL. Esiti di manifestazioni extraesofagee da reflusso gastrico a carico delle alte vie respiratorie (disfagia, laringiti, faringiti croniche, afonia, tosse stizzosa). Modalità d'uso Lavarsi le mani prima e dopo l'uso del dispositivo medico. Flettere il flaconcino monodose nelle due direzioni e staccarlo dalla striscia cui è saldato. Aprire il flaconcino monodose ruotando l'aletta. Versare il contenuto del flaconcino nell'ampolla del nebulizzatore o nella siringa del MAD Nasal come da istruzioni per l'uso del MAD Nasal. Bambini fino 6 anni di età: un flaconcino monodose per seduta 1 volta al giorno. Bambini di età superiore a 6 anni e adulti: un flaconcino monodose per seduta 2 volte al giorno. La durata d'uso dipende dall'evoluzione dei sintomi. Se necessario può essere somministrato, attraverso la doccia nasale o il MAD Nasal per un periodo prolungato. Ingredienti Soluzione fisiologica, acido ialuronico ad alto peso molecolare, xilitolo. Non contiene conservanti. Avvertenze Dispositivo medico CE. Formato Contenuto della confezione: - 15 flaconcini da 4 ml di Aluneb - 1 dispositivo per l'atomizzazione nasale MAD Nasal, 1 siringa Luer Lock da 3 ml. (Cod.)024300

-13%
8,90 

Argotone 0-12 Descrizione Dispositivo Medico CE in gocce. Utile nel trattamento delle sintomatologie associate agli stati infiammatori da raffreddamnto anche di origine batterica delle cavità nasali. Favorisce la fluidificazione e la detersione delle secrezioni nasali migliorando pertanto la respirazione e la ventilazione tubarica. Modalità d'utilizzo Per preparare il flacone, togliere il cappuccio dal contagocce e, senza posarlo su alcuna superficie onde evitare contaminazione, inserirlo nel flacone. Si consiglia di instillare 2–3 gocce in ciascuna narice, 3–4 volte al giorno, fino ad un massimo di 7 giorni. Caratteristiche Argento colloidale in nanoparticelle con elevata penetrabilità(3). Carbossimetil-β-glucano in soluzione viscosa con effetto lubrificante(3). Carbossimetil-β-glucano stimolante l'immunità naturale(3). Avvertenze Non utilizzare in caso di ipersensibilità nota verso i componenti del prodotto. In caso di reazioni avverse sospendere l'uso del prodotto e consultare il medico. Richiudere bene il contenitore dopo l'uso. Tenere lontano da fonti di calore e dalla portata dei bambini. Evitare il contatto con gli occhi. Non iniettare. Non ingerire. Componenti Carbossimetil-betaglucano; argento colloidale; potassio sorbato; acido sorbico; sodio benzoato; N-idrossimetilglicinato sodico; aroma; acqua depurata. Formato Flacone da 20 ml, con contagocce. Cod. 86394G Bibliografia 3. Damiani V et al. Efficacy of a new medical device based on colloidal silver and carbossimetyl beta glucan in treatment of upper airways disease in children. Minerva Pediatr 2011; 63 (5): 347-54.

-9%
9,79 

Argotone         0-12 Dispositivo Medico CE in spray. Decongestionante, fluidificante. Modalità d'utilizzo 1 o 2 nebulizzazioni per narice, 2–3 volte al giorno, fino ad un massimo di 7 giorni. Caratteristiche Ergonomico e studiato per trasferire il lavaggio secondo la morfologia nasale(4). Nebulizza particelle ≥ 5 micron, che raggiungono tutte le cavità nasali(4). Formato Flacone da 20 ml. Cod. 86394H Bibliografia   -   4. Dessanges JF. Nébulisation: principes et générateurs. Ann Fr Anest Réanim 1998; 17 (Suppl 2): 27-30.

-13%
6,62 

ARGOTONE 1% +0,9% GOCCE NASALI, SOLUZIONE Indicazioni terapeutiche: Antisettico e decongestionante nasale. Posologia: Adulti e bambini sopra i 12 anni: 3 gocce in ciascuna narice 2-3 volte al giorno. Il trattamento non deve essere protratto per più di 7 giorni. Attenersi scrupolosamente alle dosi consigliate. Un dosaggio superiore del prodotto anche se assunto per via topica e per breve periodo di tempo può dar luogo ad effetti sistemici gravi. Principi attivi: 100 ml di soluzione contengono: - Argento vitellinato g 1 - Efedrina cloridrato g 0,9 Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: - Sodio cloruro - Sodio tiosolfato anidro - Acqua depurata Controindicazioni: Ipersensibilita' ai principi attivi, alle amine simpaticomimetiche in genere o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1, Malattie cardiache ed ipertensione arteriosa grave, Glaucoma, Ipertrofia prostatica, Ipertiroidismo, Feocromocitoma. Non somministrare durante o nelle due settimane successive a terapia con inibitori delle mono- aminoossidasi (IMAO). Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Conservazione: QUESTO MEDICINALE NON RICHIEDE ALCUNA CONDIZIONE PARTICOLARE DI CONSERVAZIONE Per le condizioni di conservazione dopo la prima apertura vedere paragrafo 6.3 Avvertenze: Nei pazienti con malattie cardiovascolari, e nei pazienti ipertesi, l'uso dei decongestionanti nasali deve essere di volta in volta sottoposto al giudizio del medico. Effetti cardiovascolari possono essere osservati con l’impiego di farmaci simpatico mimetici, come Argotone. Vi è evidenza, dai dati post-marketing e dalla letteratura pubblicata, di rari casi di ischemia miocardia in associazione all’impiego di beta agonisti. I pazienti che assumono Argotone devono essere avvisati di rivolgersi al medico, se avvertono dolore toracico o altri sintomi di peggioramento di una patologia cardiaca preesistente. Deve essere posta attenzione alla valutazione di sintomi quali dispnea e dolore al torace, in quanto possono essere sia di origine respiratoria che cardiaca. L'uso protratto di vasocostrittori puo' alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali, inducendo anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le applicazioni per periodi più lunghi di quanto consigliato puo', pertanto, risultare dannoso. Impiegare con cautela nei diabetici e, per il rischio di ritenzione urinaria, nei soggetti anziani. L'uso, specie se prolungato dei prodotti topici puo' dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso e' necessario interrompere il trattamento e, se del caso, istituire una terapia idonea. In mancanza di una risposta terapeutica completa entro pochi giorni, consultare il medico; in ogni caso, il trattamento non deve essere protratto per oltre una settimana. Attenersi con scrupolo alle dosi consigliate. Il medicinale, se accidentalmente ingerito o se impiegato per un lungo periodo a dosi eccessive, puo' determinare fenomeni tossici. Esso va tenuto lontano dalla portata dei bambini. Non deve essere usato per via orale. Evitare il contatto del liquido con gli occhi. Interazioni: Efedrina riduce l'emivita plasmatica dei corticosteroidi. I pazienti asmatici in trattamento con tali farmaci dovrebbero quindi evitare l'assunzione di prodotti a base di efedrina. Efedrina contenuta in ARGOTONE può interagire negativamente con gli inibitori delle mono- aminoossidasi (IMAO). È conseguentemente controindicata la somministrazione del prodotto durante o nelle due settimane successive a terapia farmacologica antidepressiva. Efedrina può ridurre l'efficacia farmacologica dei farmaci antiipertensivi; associata alla clonidina, può causare incremento dei livelli di noradrenalina ed innalzamento della pressione arteriosa con aumento del rischio di aritmie. L'escrezione urinaria di efedrina è pH dipendente; acetazolamide, antiacidi, cloruro di ammonio e bicarbonato di sodio sono in grado di alcalinizzare le urine, e rallentare conseguentemente l'eliminazione di efedrina. L'associazione contemporanea di efedrina con digossina, fenilpropanolamina, ciclopropano e pseudoefedrina è associata ad un maggior rischio di eventi avversi cardiovascolari (aumentato rischio di aritmie). La reserpina, causando deplezione di noradrenalina, può ridurre l'efficacia dell'efedrina. La teofillina può causare una maggiore incidenza degli effetti avversi centrali e gastrointestinali, che si manifestano in seguito alla somministrazione di efedrina. Ormoni tiroidei: è richiesta cautela nell’uso concomitante di simpatico mimetici e ormoni tiroidei. Anestetici volatili: efedrina deve essere evitata nei pazienti sottoposti a trattamento anestetico con anestetici alogenati. Effetti indesiderati: Il medicinale può determinare localmente fenomeni di sensibilizzazione o congestione delle mucose

-8%
6,49 

CALYPTOL INALANTE Indicazioni terapeutiche: Coadiuvante nel trattamento delle congestioni delle prime vie respiratorie (riniti, coriza, laringiti e faringiti). Posologia: Posologia. Suffumigi: 1 fiala, 2-3 volte al giorno. Frizioni toraciche: 1 fiala prima di coricarsi. La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni. Calyptol Inalante è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età (vedere paragrafo 4.3). Modo di somministrazione. Suffumigi: 1) Agitare la fiala prima dell’apertura. 2) Versare molto lentamente il contenuto della fiala in acqua precedentemente portata a ebollizione. 3) Inalare per almeno 5 minuti, inspirando con il naso ed espirando con la bocca. Frizioni toraciche: Con flanella o garza idrofila imbevuta di Calyptol, praticare una frizione leggera del torace. Popolazione pediatrica: Calyptol Inalante è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età (vedere paragrafo 4.3). Principi attivi: Una fiala da 5 ml contiene: Eucaliptolo 0,250 g; Terpineolo 0,025 g; Essenza di pino 0,050 g; Essenza di timo 0,050 g; Essenza di rosmarino 0,050 g. Eccipienti con effetti noti: Alcool cetilico. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Alcool cetilico - polisorbato 80 - acqua depurata. Controindicazioni: • Ipersensibilità a eucaliptolo, terpinolo, essenza di pino, essenza di timo, essenza di rosmarino o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1; • Bambini fino a 30 mesi di età; • Bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili. Conservazione: Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di la conservazione Avvertenze: Calyptol è solo per uso esterno. Non deve essere mai iniettato né deglutito. I prodotti per applicazione topica, se usati per periodi prolungati di tempo o ripetutamente, possono dare origine a fenomeni irritativi o di sensibilizzazione. In tal caso occorre interrompere il trattamento e sono necessari una rivalutazione del caso ed un’eventuale istituzione di un trattamento sintomatico. Il trattamento non deve essere prolungato per più di 3 giorni per i rischi associati all’accumulo di derivati terpenici, quali ad esempio canfora, cineolo, niaouli, timo selvatico, terpineolo, terpina, citrale, mentolo e oli essenziali di aghi di pino, eucalipto e trementina (a causa delle loro proprietà lipofiliche non è nota la loro velocità di metabolismo e smaltimento) nei tessuti e nel cervello, in particolare disturbi neuropsicologici. Interazioni: Calyptol Inalante non deve essere usato in concomitanza con altri prodotti (medicinali o cosmetici) contenenti derivati terpenici, indipendentemente dalla via di somministrazione (orale, rettale, cutanea, nasale o inalatoria). Effetti indesiderati: Convulsioni nei bambini e nei neonati. Segnalazione delle reazioni avverse sospette. La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all’indirizzo: www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa. Sovradosaggio: Non sono riportati casi di sovradosaggio. Sipossono verificare occasionali irritazioni del tratto urinario ed aggravamento di condizioni infiammatorie preesistenti. L’ingestione di Calyptol inalante può causare nausea, vomito e diarrea: nei casi di grave avvelenamento può comparire anche arresto respiratorio. In questi casi effettuare la lavanda gastrica e istituire un’adeguata terapia di supporto. In caso di assunzione orale accidentale o di errata somministrazione nei neonati e nei bambini possono insorgere disturbi neurologici. Se necessario, somministrare un trattamento sintomatico. Gravidanza ed allattamento: Fertilità: I dati disponibili sull’uso di Calyptol Inalante in età fertile sono limitati. Calyptol Inalante non è raccomandato in donne in età fertile che non usano misure contraccettive. Gravidanza: La sicurezza durante la gravidanza non è stata stabilita.La somministrazione di Calyptol Inalante durante la gravidanza deve essere presa in considerazione solo se il beneficio atteso per la madre supera il rischio per il feto o il bambino. Allattamento: Vi sono informazioni insufficienti sull’escrezione di eucaliptolo, terpineolo, essenza di pino, essenza di timo ed essenza di rosmarino nel latte materno. Calyptol Inalante non è raccomandato durante l’allattamento con latte materno. Codice prodotto: 005583024

-39%
4,90 

DELTARINOLO 5 MG/ML + 1,25 MG/ML SPRAY NASALE, SOLUZIONE Indicazioni terapeutiche: Decongestionante della mucosa nasale. Posologia: Il DELTARINOLO va applicato ogni 3-4 ore fino a 4 volte al giorno; è sufficiente una sola nebulizzazione. Attenersi scrupolosamente alle dosi consigliate. Un dosaggio superiore del prodotto anche se assunto per via topica e per breve periodo di tempo può dar luogo ad effetti sistemici gravi. Principi attivi: 100 ml di soluzione contengono: Principi attivi: Efedrina cloridrato 0,500 g; Nafazolina nitrato 0,125 g. Eccipienti con effetti noti: metile p-idrossibenzoato e propile p-idrossibenzoato. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Metile p-idrossibenzoato, propile p-idrossibenzoato, sodio edetato, sodio fosfato monobasico, sodio fosfato, sodio idrossido, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1, malattie cardiache ed ipertensione arteriosa grave, glaucoma acuto ad angolo chiuso, ipertiroidismo, ipertrofia prostatica, feocromocitoma, diabete mellito, donne in stato di gravidanza accertata o presunta o in fase di allattamento. Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Non somministrare durante o nelle due settimane successive a terapia con farmaci antidepressivi. Per chi svolge attività sportiva: vedere punto 4.4. Conservazione: Conservare a temperatura non superiore a 25°C. Avvertenze: L’uso protratto dei vasocostrittori può alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali, inducendo anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le applicazioni per lunghi periodi può risultare dannoso. Impiegare con cautela nei pazienti con insufficienza renale e, per il pericolo di ritenzione urinaria, negli anziani. L’uso, specie se prolungato, dei prodotti topici può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso è necessario interrompere il trattamento e, se del caso, istituire una terapia idonea. Comunque, in assenza di risposta terapeutica completa, entro pochi giorni, consultare il medico; in ogni caso, il trattamento non deve essere protratto per oltre quattro giorni. Nei pazienti con malattie cardiovascolari, specialmente negli ipertesi, l’uso di decongestionanti nasali deve essere comunque di volta in volta sottoposto al giudizio del medico. Effetti cardiovascolari possono essere osservati con l’impiego di farmaci simpatici mimetici, come DELTARINOLO. Vi è qualche evidenza dai dati post-marketing e dalla letteratura pubblicata di rari casi di ischemia miocardica in associazione all’impiego di beta agonisti. I pazienti con preesistente patologia cardiaca grave (es. cardiopatia ischemica, aritmia o insufficienza cardiaca grave) che assumono DELTARINOLO devono essere avvisati di rivolgersi al medico se avvertono dolore toracico o altri sintomi di peggioramento della patologia cardiaca. Deve essere posta attenzione alla valutazione di sintomi quali dispnea e dolore al torace, in quanto possono essere sia di origine respiratoria che cardiaca. Attenersi con scrupolo alle dosi consigliate. Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per lungo periodo a dosi eccessive, può determinare fenomeni tossici. Esso va tenuto lontano dalla portata dei bambini poiché l’ingestione accidentale può provocare sedazione spiccata. Non deve essere usato oralmente. Evitare il contatto del liquido con gli occhi. Attenzione per chi svolge attività sportive: il prodotto contiene sostanze vietate per doping. È vietata un’assunzione diversa, per schema posologico e per via di somministrazione, da quelle riportate. Per la presenza di metile-p-idrossibenzoato e propile-p-idrossibenzoato quali eccipienti, sono possibili reazioni allergiche, anche di tipo ritardato. L’efedrina può essere una sostanza soggetta ad abuso. Interazioni: I principi attivi contenuti nel DELTARINOLO possono interagire negativamente con i farmaci antidepressivi. È conseguentemente controindicata la somministrazione del prodotto durante o nelle due settimane successive a terapia farmacologica antidepressiva. L’efedrina può ridurre l’efficacia farmacologica dei farmaci antiipertensivi; associata alla clonidina, può causare incremento dei livelli di noradrenalina ed innalzamento della pressione arteriosa. Se associata ai FANS, può favorire l’insorgenza di lesioni a carico della mucosa gastrica. Efedrina può aumentare il metabolismo dei corticosteroidi, riducendone i livelli plasmatici. I pazienti asmatici in trattamento con tali farmaci dovrebbero quindi evitare l’assunzione di prodotti a base di efedra. L’escrezione urinaria di efedrina è pH dipendente; acetazolamide, antiacidi, cloruro di ammonio e bi

-10%
17,94 

ENAFLU Integratore alimentare indicato in caso di scarso apporto con la dieta o di aumentato fabbisogno di tali nutrienti, può favorire inoltre le normali difese dell'organismo. Ingredienti Vitamina C; zinco; echinacea angustifolia; propoli; uncaria tomentosa. Modalità d'uso 1-2 flaconcini al giorno, secondo parere medico, preferibilmente prima dei pasti. Avvertenze Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni di età. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Per donne in gravidanza o in allattamento e bambini si raccomanda di sentire il parere del medico. Formato 10 flaconcini da 10 ml. Cod. VFLU

-21%
9,90 

Fitonasal Spray Descrizione Decongestionante protettivo da utilizzare in tutti i casi di raffreddore, allergia e in generale, in presenza di congestione e irritazione delle cavità nasali, legate a problematiche sia acute che croniche. Fitonasal Spray concentrato è un dispositivo medico la cui attività è data dall'insieme di tutte le componenti della formulazione. Tra queste di particolare importanza Tannisal-FL, complesso molecolare naturale composto da tannini, flavonoidi e salgemma, che insieme alla glicerina vegetale conferisce al prodotto le seguenti azioni: 1) un'azione decongestionante non farmacologica, dovuta: - all'azione astringente locale che si esplica grazie all'interazione aspecifica tra il prodotto e le proteine, tra le quali la proteina infiammatoria bradichinina presente nei fluidi nasali, permettendone la rimozione; - all'osmolarità bilanciata e standardizzata (750 mOsm/kg): che favorisce il richiamo dei fluidi dalla mucosa congestionata, fluidificando il muco e facilitandone la rimozione, anche attraverso un'azione fisica di lavaggio della cavità nasale, senza causare irritazione e secchezza. 2) un effetto protettivo, grazie all'azione muco-adesiva e antiossidante che favorisce il mantenimento dell'integrità della barriera epiteliale e il processo di rigenerazione della mucosa. Gli aromi naturali di eucalipto e menta donano una piacevole sensazione di freschezza. Fitonasal Spray concentrato non contiene decongestionanti vasocostrittori e, grazie al suo innovativo meccanismo d'azione non farmacologico, non crea assuefazione, non secca la mucosa, non irrita e può essere utilizzato frequentemente anche per periodi prolungati. La conservazione del prodotto è garantita dal processo di produzione con sistema di filtrazione sterilizzante e confezionamento in ambiente microbiologicamente controllato, senza l'utilizzo di conservanti. Componenti Acqua, glicerina vegetale, aroma naturale di eucalipto e aroma naturale di menta. Tannisal-FL: complesso molecolare naturale standardizzato composto da frazione tanninica e frazione flavonoidica (da amamelide e timo), salgemma (sale di estrazione mineraria non trattato chimicamente). Il prodotto è 100% naturale e non contiene conservanti, emulsionanti e altre sostanze di sintesi. Senza glutine. Modalità d'uso -Posologia adulti e ragazzi sopra 12 anni: erogare 2 nebulizzazioni per narice, soffiare il naso e ripetere l'applicazione. -Posologia bambini dai 6 ai 12 anni: erogare 1 nebulizzazione per narice, soffiare il naso e ripetere l'applicazione. Risciacquare l'erogatore al termine di ciascun utilizzo posizionandolo sotto un getto di acqua calda. Si consiglia di applicare Fitonasal Spray concentrato più volte durante la giornata anche a distanza ravvicinata e di ripetere l'erogazione prima di coricarsi. Avvertenze Non utilizzare se presente ipersensibilità o allergia verso uno o più componenti. Utilizzare esclusivamente per via nasale. Evitare il contatto con gli occhi, nel caso lavarli con acqua. Se i sintomi persistono consultare il medico. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservazione Conservare a temperatura ambiente in luogo fresco, asciutto, lontano da fonti di calore e al riparo dalla luce. La data di scadenza si riferisce al prodotto integro e correttamente conservato. Non disperdere nell'ambiente dopo l'uso. Formato Flacone in vetro da 30 ml con nebulizzatore. Cod. FITADSPX

-7%
7,90 

FOMENTIL Compresse per suffimigi Descrizione Dispositivo Medico CE Classe I. Non sterile. Da somministrare per via inalatoria sotto forma di suffumigi. La sua azione è utile a liberare le vie respiratorie in condizioni quali gola irritata, raffreddamento, irritazioni acute o croniche, in presenza di ipersecrezione della mucosa. Il prodotto pertanto è da utilizzare come coadiuvante a tutti i trattamenti volti a ripristinare il funzionamento delle vie respiratorie. Fomentil aiuta a liberare le vie respiratorie, favorisce la protezione della mucosa nasale ed oro-faringea e la fluidificazione e la rimozione delle secrezioni catarrali successivamente espulse tramite il fisiologico meccanismo della tosse. Il vapore acqueo generato dal suffumigio, in presenza di mentolo ed eucalipto, contribuisce a decongestionare le vie respiratorie donando sollievo in condizioni quali raffreddore, tosse, sinusite, bronchite e infiammazioni dell’apparato respiratorio. Modalità d'uso Sciogliere 1-2 compresse in mezzo litro circa di acqua bollente e respirare per 3-4 minuti i vapori raccogliendoli per mezzo di apposito vapo-inalatore o con le mani. Ripetere tale operazione 3-4 volte al giorno. Occorre che l’acqua sia bollente perché la compressa si dissolva completamente. Spezzare le compresse per facilitare la loro dissoluzione. Non coprirsi il capo con un panno durante l’inalazione e avere l’avvertenza di tenere il viso a una distanza di circa 40 cm per evitare che il vapore acqueo caldo irriti la pelle. Per bambini al di sopra dei 30 mesi: mettere vicino al letto del bimbo un catino con l’acqua bollente e sciogliervi 3-4 pastiglie, una alla volta. La durata del trattamento dei suffumigi non dovrebbe superare i 3 giorni. Componenti Sodium bicarbonate, tartaric acid, microcrystalline cellulose, bentonite, glyceryl distearate, silica colloidal hydrated, polyvinilpyrrolidone, talc, magnesium stearate, flavour (eucaliptus globulus leaf oil, lavandula angustifolia oil, thymus vulgaris flower/leaf oil, menthol). Avvertenze Leggere attentamente il foglio illustrativo. Non utilizzare se la confezione è aperta o danneggiata. Il prodotto non deve essere usato per bambini sotto ai 30 mesi di età. Non somministrare in caso di ipersensibilità già nota verso i componenti. Per uso esterno, non ingerire le compresse né bere la soluzione. Utilizzare solo per suffumigi ed inalazioni. Evitare il contatto con gli occhi. Non sono note interazioni con altri prodotti e/o medicinali, tuttavia in caso di terapia concomitante per le vie respiratorie, attendere almeno 30 minuti tra l’uso di Fomentil e l’altro trattamento. Fomentil non è raccomandato durante la gravidanza e in donne in età fertile che non usano misure contraccettive. Fomentil non deve essere utilizzato durante l’allattamento. È importante segnalare al medico o al farmacista la comparsa di effetti indesiderati. Tenere fuori dalla vista e dalla portata dei bambini e da chi può accidentalmente ingerire la compressa o la soluzione. Non deve essere utilizzata una dose superiore a quella raccomandata. Consultare il medico se si soffre di patologie respiratorie croniche. Non usare il prodotto dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Non disperdere nell’ambiente dopo l’uso. Conservazione Conservare riparo dalla luce diretta e dal calore, a temperatura ambiente. Validità a confezionamento integro: 36 mesi. Validità dopo la prima apertura: 18 mesi. Formato Tubetto da 10 compresse.

-39%
5,49 

FROBEN RAFFREDDORE 0,05% SPRAY NASALE, SOLUZIONE Indicazioni terapeutiche: Decongestionante della mucosa nasale (libera il naso chiuso), specie in caso di raffreddore. Posologia: Posologia Adulti e bambini oltre i dodici anni Uno spruzzo per narice ogni 6 – 12 ore, se necessario. Non superare i 4 giorni di trattamento salvo diversa indicazione del medico. Non superare le dosi consigliate. Modo di somministrazione Per l’uso togliere il cappuccio di plastica, introdurre l’estremità del flacone nella narice e premere con moto rapido e deciso, respirando profondamente con il naso. Principi attivi: 100 ml di prodotto contengono: Principio attivo: ossimetazolina cloridrato 50 mg. Uno spruzzo corrisponde a 0,1 ml di soluzione e contiene 0,05 mg di ossimetazolina. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Sorbitolo, potassio diidrogeno fosfato, sodio fosfato dibasico dodecaidrato, clorexidina diacetato, acqua depurata. Controindicazioni: – Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1 – Ipertrofia prostatica – Malattie cardiache ed ipertensione arteriosa grave – Glaucoma – Ipertiroidismo. Non somministrare nei pazienti in trattamento con farmaci antidepressivi, durante e nelle due settimane successive alla terapia. In particolare, l’uso concomitante con inibitori delle monoamminossidasi (IMAO) può causare un aumento della pressione sanguigna o crisi ipertensive (vedere paragrafo 4.5); Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Conservazione: Conservare a temperatura inferiore a 25°C. Non refrigerare. Avvertenze: Nei pazienti con malattie cardiovascolari, specialmente negli ipertesi, l’uso dei decongestionanti nasali deve comunque essere di volta in volta sottoposto al giudizio del medico. I pazienti con patologie della tiroide, diabete, o difficoltà nella minzione per ingrossamento della prostata non dovrebbero assumere ossimetazolina, salvo diversa indicazione del medico. Possono verificarsi fastidi temporanei come bruciore, pizzicore, starnuti o aumentata secrezione nasale. L’uso frequente o protratto dei vasocostrittori può alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali, inducendo anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le applicazioni per lunghi periodi può risultare dannoso.Impiegare con cautela negli anziani per il pericolo di ritenzione urinaria. L’uso, specie se prolungato, dei medicinali topici può dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione: in tal caso è necessario interrompere il trattamento ed istituire una terapia idonea. Se i sintomi persistono o peggiorano, o compaiono nuovi sintomi, i pazienti devono interrompere l’utilizzo e consultare un medico; in ogni caso il trattamento non deve essere protratto per oltre 4 giorni. Attenersi con scrupolo alle dosi consigliate. Non deve essere usato per via orale. Il medicinale, se accidentalmente ingerito o se impiegato per lungo periodo in dosi eccessive può determinare fenomeni tossici. Esso va tenuto lontano dalla portata dei bambini, poiché l’ingestione accidentale può provare sedazione spiccata. Evitare il contatto del liquido con gli occhi. Attenzione per chi svolge attività sportive: il prodotto contiene sostanze vietate per doping. È vietata un’assunzione diversa, per schema posologico e per via di somministrazione, da quelle riportate. Interazioni: Non somministrare durante e nelle due settimane successive a terapia con farmaci antidepressivi. L’ossimetazolina esercita le sue proprietà vasocostrittrici stimolando i recettori adrenergici e favorendo il rilascio di noradrenalina dai siti di stoccaggio neuronali. Gli inibitori delle monoamminossidasi (IMAO), ostacolano il metabolismo delle ammine simpaticomimetiche aumentando la disponibilità di noradrenalina rilasciabile nel sistema nervoso, possono potenziare l’effetto pressorio dell’ossimetazolina. In letteratura medica sono stati riportati casi di crisi ipertensive acute dovuti all’uso concomitante di IMAO e amine simpaticomimetiche. Effetti indesiderati: Di seguito vengono riportate le reazioni avverse identificate durante l’esperienza post marketing con ossimetazolina, suddivise in base all’incidenza delle segnalazioni spontanee e secondo le categorie di frequenza che utilizzano la seguente convenzione: molto comune (≥1/10); comune (≥1/100, <1/10); non comune (≥1/1.000, <1/100); raro (≥1/10.000, <1/1.000); molto raro (<1/10.000); non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili). Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche Molto raro Epistassi Fastidio nasale Irritazione della gola Il medicinale può determinare localme

-25%
9,90 

grinpectoralBIO     UNGUENTO BALSAMICO Prodotto realizzato in accordo allo standard di produzione "Norma per l'ottenimento di Cosmetici Biologici" che prevede l'utilizzo di materie prime provenienti da Agricoltura Biologica (Reg. CE 834/2007) e l'uso di ingredienti cosmetici naturali e/o di origine naturale a massima dermocompatibilità e rispettosi dell'ambiente. Profumazione naturale ottenuta utilizzando oli essenziali puri ed estratti vegetali. Senza derivati del petrolio, parabeni, coloranti, PEG, SLS, SLES - NO OGM Contiene sostanze funzionali quali: estratto oleoso di Grindelia, Olio di Jojoba, Oli essenziali di: Cajeput, Niaouly, Pino Silvestre, Eucalipto, Mirto, Limone. Modalità d'utilizzo L'unguento sviluppa al meglio le sue proprietà balsamiche applicato sul petto e massaggiato delicatamente fino a totale assorbimento. Può essere anche utilizzato sciogliendone un cucchiaio in una bacinella di acqua molto calda e inalandone i vapori balsamici. Si consiglia di mantenere il prodotto a temperatura ambiente e d'inverno preferibilmente in luogo riscaldato. Componenti Ricinus communis seed oil, isoamyl laurate, simmondsia chinensis seed oil*, helianthus annuus seed oil*, trihydroxistearin castor oil, melaleuca viridiflora leaf oil, copernicia cerifera wax, pinus sylvestris leaf oil, grindelia robusta extract*, eucalyptus globulus leaf oil, tocopherol, myrtus communis oil, citrus limon peel oil, limonene, citral, geraniol, linalool, eugenol. *Ingrediente biologico. Controindicazioni È consigliabile utilizzare il prodotto sulla cute sana avendo particolare attenzione nel caso di pelle delicata e pelle sensibile. Per le essenze che contiene non è opportuno utilizzarlo nei bambini al di sotto dei due anni di età e comunque nei soggetti predisposti al laringospasmo. Formato Tubetto da 30 g Cod.GRIRALUNX

-27%
6,49 

NARHIMED NASO CHIUSO Indicazioni terapeutiche: Decongestionante della mucosa nasale (in caso di raffreddore, raffreddore da fieno o altre riniti allergiche, sinusite). Posologia: L’uso del medicinale è limitato agli adulti e agli adolescenti (età compresa tra 12 anni e 18 anni). Posologia. Gocce nasali, soluzione: Instillare in ciascuna narice 2-3 gocce della soluzione per 1-3 volte al giorno, a seconda della necessità. Non superare le 3 applicazioni in ciascuna narice al giorno. Spray nasale, soluzione: 1 nebulizzazione di Narhimed naso chiuso spray, 1-3 volte al giorno, a seconda della necessità. Non superare le 3 applicazioni in ciascuna narice al giorno. Modo di somministrazione. Narhimed naso chiuso gocce nasali, soluzione: 1) Pulire il naso. 2) Reclinare il capo all’indietro in posizione comoda o, se sdraiati a letto, chinare il capo di lato. 3) Instillare le gocce in ciascuna narice e mantenere il capo reclinato all’indietro per un po’ per consentire alle gocce di diffondersi nel naso. 4) Subito dopo l’uso pulire e asciugare il contagocce prima di riporlo nel flacone. Per evitare il possibile diffondersi dell’infezione, il flacone deve essere utilizzato da una sola persona. Narhimed naso chiuso spray nasale, soluzione: Prima dell'applicazione iniziale, premere la pompa azionandola 4 volte. Una volta premuta, la pompa rimarrà normalmente carica per tutto il periodo di trattamento giornaliero. La pompa dovrà essere ricaricata premendo 4 volte se, premendo completamente il beccuccio, lo spray non dovesse fuoriuscire o se il prodotto non è stato usato per più di 7 giorni. Per la somministrazione seguire le istruzioni che seguono, facendo attenzione a non spruzzare lo spray negli occhi. 1) Pulire il naso. 2) Tenere il flacone in posizione verticale con il pollice sotto la base e il beccuccio tra le due dita 3) Inclinarsi leggermente in avanti e inserire il beccuccio in una narice. 4) Spruzzare e contemporaneamente respirare delicatamente con il naso. 5) Subito dopo l’uso pulire ed asciugare l’erogatore prima di rimettere il tappo. Per evitare la possibile diffusione di infezioni, ogni confezione di spray deve essere utilizzata da una sola persona. Popolazione pediatrica: Il medicinale non deve essere usato nei bambini di età inferiore a 12 anni (vedere anche paragrafo 4.3). Principi attivi: NARHIMED NASO CHIUSO 1 mg/ml gocce nasali, soluzione. 1 ml di soluzione contiene: Principio attivo: xilometazolina cloridrato 1 mg. Ogni goccia eroga 0,025 mg di xilometazolina cloridrato NARHIMED NASO CHIUSO 1 mg/ml spray nasale, soluzione. 1 ml di soluzione contiene: Principio attivo: xilometazolina cloridrato 1 mg. Ogni nebulizzazione spray eroga 0,14 mg di xilometazolina cloridrato Eccipiente con effetti noti: benzalconio cloruro. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Gocce nasali, soluzione - Spray nasale, soluzione Sodio fosfato monobasico diidrato; sodio fosfato dibasico dodecaidrato; sodio edetato; benzalconio cloruro; sorbitolo 70%; ipromellosa; sodio cloruro; acqua depurata. Controindicazioni: - Ipersensibilità alla xilometazolina o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati nel paragrafo 6.1. - Glucoma ad angolo chiuso. - Rinite cronica. - Pazienti con rinite secca o atrofica. - Gravidanza (vedere paragrafo 4.6). - Bambini di età inferiore ai 12 anni. Come altri vasocostrittori, non utilizzare Narhimed naso chiuso in pazienti sottoposti a ipofisectomia per via transfenoidale o ad interventi chirurgici con esposizione della dura madre. Conservazione: Conservare a temperatura inferiore a 30°C. Conservare nella confezione originale. Avvertenze: Narhimed naso chiuso, come altri agenti simpaticomimetici, deve essere utilizzato con cautela nei pazienti che mostrano una forte reazione alle sostanze adrenergiche che si manifesta con segni di insonnia, vertigini, tremore, aritmia cardiaca o elevata pressione arteriosa. Come altri vasocostrittori per uso locale, Narhimed naso chiuso non deve essere utilizzato per più di 7 giorni consecutivi: l’uso prolungato o eccessivo può causare congestione di rimbalzo e/o atrofia della mucosa nasale. Non superare le dosi indicate, soprattutto negli anziani. Si raccomanda cautela nei pazienti con ipertensione, malattie cardiovascolari, ipertiroidismo o diabete mellito, feocromocitoma come anche in caso di pazienti con ipertrofia prostatica ed in pazienti trattati con inibitori delle monoaminossidasi (IMAO) o che li hanno assunti nelle ultime due settimane (vedere paragrafo 4.5). I pazienti con sindrome del QT lungo trattati con xilometazolina possono essere esposti a un maggior rischio di aritmie ventricolari gravi. Informazioni importanti su alcuni eccipienti: Narhimed naso chiuso contiene benzalconio cloruro (BAC) come conservante che, specialmente quando usato per lungh

-44%
4,90 

NEO BOROCILLINA NASALE 0,05% SPRAY NASALE, SOLUZIONE Indicazioni terapeutiche: Decongestionante della mucosa nasale (libera il naso chiuso), specie in caso di raffreddore. Posologia: Adulti e bambini oltre i dodici anni: Uno spruzzo per narice ogni 6–12 ore, se necessario. Non superare i 4 giorni di trattamento salvo diversa indicazione del medico. Per l’uso togliere il cappuccio di plastica, introdurre l’estremità del flacone nella narice e premere con moto rapido e deciso, respirando profondamente con il naso. Non superare le dosi consigliate. Principi attivi: 100 ml di soluzione contengono: principio attivo: Ossimetazolina cloridrato 0,050 g Uno spruzzo corrisponde a 0,1 ml di soluzione e contiene 0,05 mg di ossimetazolina Per l’elenco completo degli eccipienti v. par. 6.1 Eccipienti: Sorbitolo, Potassio fosfato monobasico, Disodio fosfato dodecaidrato, Clorexidina diacetato, Acqua depurata Controindicazioni: Accertata ipersensibilità alla ossimetazolina o ad altri componenti del prodotto, ipertrofia prostatica, malattie cardiache ed ipertensione arteriosa grave. Glaucoma, ipertiroidismo. Non somministrare durante e nelle due settimane successive a terapia con farmaci antidepressivi. Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Conservazione: Non conservare a temperatura superiore a 25° C. Non refrigerare. Avvertenze: Nei pazienti con malattie cardiovascolari, specialmente negli ipertesi, l’uso dei decongestionanti nasali deve comunque essere di volta in volta sottoposto al giudizio del medico. L’uso protratto dei vasocostrittori può alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali, inducendo anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le applicazioni per lunghi periodi può risultare dannoso. Impiegare con cautela nei primi mesi di gravidanza e, per il pericolo di ritenzione urinaria, negli anziani. L’uso, specie se prolungato, dei prodotti topici può dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione: in tal caso è necessario interrompere il trattamento ed istituire una terapia idonea. In assenza di risposta terapeutica completa entro pochi giorni, consultare il medico; in ogni caso il trattamento non deve essere protratto per oltre 4 giorni. Attenersi con scrupolo alle dosi consigliate. Non deve essere usato per via orale. Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per lungo periodo in dosi eccessive può determinare fenomeni tossici. Esso va tenuto lontano dalla portata dei bambini, poiché l’ingestione accidentale può provocare sedazione spiccata. Evitare il contatto del liquido con gli occhi. Attenzione per chi svolge attività sportive: il prodotto contiene sostanze vietate per doping. È vietata un’assunzione diversa, per schema posologico e per via di somministrazione, da quelle riportate. Interazioni: Non somministrare durante e nelle due settimane successive a terapia con farmaci antidepressivi. Effetti indesiderati: Il prodotto può determinare localmente fenomeni di sensibilizzazione e congestione delle mucose di rimbalzo. Per rapido assorbimento dell’ossimetazolina attraverso le mucose infiammate, si possono verificare effetti sistemici consistenti in ipertensione arteriosa, bradicardia riflessa, cefalea, disturbi della minzione. Occasionalmente si possono osservare irritazione e secchezza della gola e della bocca. Sovradosaggio: In caso di sovradosaggio può comparire ipertensione arteriosa, tachicardia, fotofobia, cefalea intensa, oppressione toracica e, nei bambini, ipotermia e grave depressione del sistema nervoso centrale con spiccata sedazione, che richiedono l’adozione di adeguate misure d’emergenza. Si possono osservare irritazione locale e congestione delle mucose di rimbalzo. Il trattamento deve essere solo sintomatico. Gravidanza ed allattamento: Impiegare con cautela nei primi mesi di gravidanza e durante l’allattamento, dopo aver valutato opportunamente il rapporto rischio/beneficio Codice prodotto: 042188019

-17%
12,04 

PROPOLI PLUS E  P  I  D SCIROPPO OLIGOMIR Integratore alimentare a base di propoli plus E.P.I.D., estratti naturali di mirto e ribes nero, olio essenziale di menta. Senza coloranti né aromi artificiali. Senza glutine. Utile per il benessere delle prime vie respiratorie. Ingredienti Mirto bacche e foglie estratto fluido; propoli estratto secco decerato e purificato E.P.I.D.; mirto bacche e foglie olio essenziale; menta foglie olio essenziale; manganese gluconato; rame gluconato; zucchero di canna. Estratto di propoli purificato e standardizzato al 2,5% in flavonoidi (25 mg/ml). Modalità d'uso Si consiglia l’assunzione di 3 cucchiai (22,5 ml) al giorno, lontano dai pasti, come tali o diluiti in un po’ d’acqua. Avvertenze Per donne in gravidanza o in allattamento e bambini si raccomanda di sentire il parere del medico. Non superare la dose giornaliera raccomandata. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei tre anni di età. Gli integratori non vanno intesi come sostituti di una dieta variata. Formato Flacone da 170 ml Cod. 80098

-29%
6,99 

Rinazina Aquamarina Spray Nasale IPERTONICODescrizione Dispositivo medico a base di acqua di mare ipertonica con olio essenziale di Eucalipto ed estratto di menta selvatica. Fornisce rapidamente sollievo naturale dalla congestione nasale causata da raffreddori e rinosinusiti. Ha anche un'azione purificante: pulisce le cavità nasali e aiuta a rimuovere virus e batteri grazie all'azione meccanica dello spray. Modalità d'uso Per bambini dai 6 anni in su e adulti: 2-3 spruzzi in ciascuna narice fino a 6 volte al giorno. Avvertenze Non utilizzate durante la gravidanza, l’allattamento al seno, in caso di allergia ad uno qualsiasi degli ingredienti e in bambini al di sotto dei 6 anni. Componenti Acqua di mare (ipertonica con una concentrazione di sale pari a 2,2%). Eccipienti: olio essenziale di Eucalyptus globulus, mentolo estratto da Mentha arvensis. Senza conservanti. Senza gas propellenti. Conservazione Tenere il prodotto fuori dalla portata e dalla vista dei bambini. Non usare il prodotto dopo la data di scadenza o dopo 6 mesi dall’apertura. Conservare nella confezione originale. Formato Spray nasale predosato da 20 ml

-17%
9,90 

RINAZINA DOPPIA AZIONE 0,5 MG/ML + 0,6 MG/ML SPRAY NASALE, SOLUZIONE Indicazioni terapeutiche: Trattamento sintomatico della congestione nasale e della rinorrea associate ai comuni raffreddori. Posologia: Posologia. Adulti: 1 nebulizzazione in ogni narice fino a 3 volte al giorno. Devono trascorrere almeno 6 ore tra due dosi. Non superare le 3 applicazioni giornaliere in ciascuna narice. La durata del trattamento non deve superare i 7 giorni, (vedere sezione 4.4). Si raccomanda di interrompere il trattamento, quando i sintomi sono diminuiti, anche prima della durata massima del trattamento di 7 giorni, al fine di minimizzare il rischio di reazioni avverse (vedere sezione 4.8). Popolazione pediatrica: L’uso di Rinazina Doppia Azione non è raccomandato in bambini e adolescenti al di sotto dei 18 anni di età per mancanza di sufficiente documentazione. Anziani: Esiste solo una limitata esperienza d’uso in pazienti con un’età superiore ai 70 anni. Modo di somministrazione: Prima dell'applicazione iniziale, premere la pompa azionandola 4 volte. Una volta premuta, la pompa rimarrà normalmente carica per tutto il periodo di trattamento giornaliero continuo. Qualora premendo completamente il beccuccio lo spray non dovesse fuoriuscire, o se il prodotto non è stato utilizzato per più di 6 giorni, la pompa avrà bisogno di essere ricaricata con le 4 pressioni eseguite all'inizio. Principi attivi: 1 ml contiene 0,5 mg di xilometazolina cloridrato e 0,6 mg di ipratropio bromuro. 1 nebulizzazione (circa 140 microlitri) contiene 70 microgrammi di xilometazolina cloridrato e di 84 microgrammi di ipratropio bromuro. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1 Eccipienti: Disodio edetato, Glicerolo (85%), Acido cloridrico (per la correzione del pH), Sodio idrossido (per la correzione del pH), Acqua depurata. Controindicazioni: Rinazina Doppia Azione non deve essere somministrato a bambini al di sotto dei 18 anni di età a causa della mancanza di sufficiente documentazione. Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati nella sezione 6.1. Ipersensibilità nota all’atropina o a sostanze similari, quali ad esempio iosciamina e scopolamina. Dopo interventi chirurgici in cui la dura madre possa essere stata esposta: ipofisectomia transfenoidale o altri interventi per via transnasale. In pazienti con glaucoma. In pazienti con rinite secca. Conservazione: Non conservare a temperatura superiore a 25°C. Avvertenze: Il medicinale deve essere somministrato con cautela nei pazienti con: - ipertensione, malattie cardiovascolari. I pazienti con sindrome del QT lungo trattati con xilometazolina possono essere esposti a un maggior rischio di aritmie ventricolari gravi; - ipertiroidismo, diabete mellito; - ipertrofia della prostata, stenosi ureterale; - feocromocitoma. Si raccomanda cautela nei pazienti predisposti a: - glaucoma ad angolo chiuso; - epistassi (es. anziani); - ileo paralitico; - fibrosi cistica. Può verificarsi ipersensibilità immediata, inclusi orticaria, angioedema, rash, broncospasmo, edema faringeo e anafilassi. Il prodotto medicinale deve essere usato con cautela in pazienti che sono sensibili agli agenti adrenergici, che possono dare sintomi quali disturbi del sonno, vertigini, tremore, aritmie cardiache o ipertensione. La durata del trattamento non deve superare i 7 giorni, poichè il trattamento cronico con xilometazolina cloridrato può causare gonfiore della mucosa nasale e ipersecrezione dovuti alla aumentata sensibilità cellulare, “effetto rebound” (rinite medicamentosa). I pazienti devono essere istruiti nell’evitare di spruzzare Rinazina Doppia Azione attorno o negli occhi. Se Rinazina Doppia Azione entra in contatto con gli occhi, si possono verificare le seguenti eventualità: visione sfuocata temporanea, irritazione, dolore, occhi arrossati. Può presentarsi un aggravamento del glaucoma ad angolo chiuso. Il paziente deve essere istruito a lavare i suoi occhi con acqua fredda se Rinazina Doppia Azione viene a diretto contatto con gli occhi e a rivolgersi a un medico se sente dolore agli occhi o ha una visione sfuocata. Interazioni: Gli Inibitori della Monoaminossidasi (Inibitori MAO): l’uso concomitante o l’uso nelle ultime 2 settimane di preparazioni a base di simpaticomimetici può indurre ipertensione severa e pertanto non è raccomandato. Preparazioni a base di simpaticomimetici rilasciano catecolamine, e ciò porta ad un maggiore rilascio di noradrenalina che viceversa ha un effetto vasocostrittore portando ad un innalzamento della pressione ematica. In casi severi di ipertensione, il trattamento con Rinazina Doppia Azione deve essere sospeso e si deve trattare l’ipertensione. Gli antidepressivi tri- e tetra-ciclici: l’uso concomitante o l’u

-19%
7,99 

RINAZINA Indicazioni terapeutiche: Decongestionante nasale in corso di riniti e faringiti acute catarrali, di riniti allergiche, di sinusiti acute. Posologia: Gocce nasali: Adulti: 2-3 gocce in ciascuna narice, 2-3 volte al giorno. Spray nasale: Adulti: 1-2 nebulizzazioni in ciascuna narice, 2-3 volte al giorno. Popolazione Pediatrica: Il medicinale è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni (vedere paragrafo 4.3). Attenersi scrupolosamente alle dosi consigliate. Un dosaggio superiore del prodotto anche se assunto per via topica e per breve periodo di tempo può dar luogo ad effetti sistemici gravi. In assenza di risposta terapeutica completa entro pochi giorni, consultare il medico; in ogni caso, il trattamento non deve essere protratto per oltre una settimana. Principi attivi: 1 ml di soluzione contiene: Principio attivo: nafazolina nitrato 1 mg. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: RINAZINA 1 mg/ml gocce nasali, soluzione: Sodio cloruro, disodio edetato, sodio fosfato monobasico diidrato, acido fosforico concentrato, benzalconio cloruro, acqua depurata. RINAZINA 100 mg/100 ml spray nasale, soluzione: Sodio cloruro, disodio edetato, sodio fosfato monobasico diidrato, acido fosforico concentrato, benzalconio cloruro, aroma balsamico, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Malattie cardiache ed ipertensione arteriosa gravi. Glaucoma. Ipertiroidismo. Il medicinale è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Non somministrare durante e nelle due settimane successive a terapia con farmaci antidepressivi. Conservazione: RINAZINA 100 mg/100 ml spray nasale, soluzione: Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. RINAZINA 1 mg/ml gocce nasali, soluzione: Conservare a temperatura inferiore a 25°C. Avvertenze: Impiegare con cautela negli anziani e nei portatori di ipertrofia prostatica per il pericolo di ritenzione urinaria. Nei pazienti con malattie cardiovascolari, specialmente negli ipertesi, l'uso dei decongestionanti nasali deve essere comunque di volta in volta sottoposto al giudizio del medico. L'uso protratto di vasocostrittori può alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali inducendo anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le applicazioni per un lungo periodo di tempo può risultare dannoso. Benzalconio cloruro (BAC) contenuto come conservante in RINAZINA gocce nasali e spray nasale, specie quando usato per lunghi periodi, può provocare un rigonfiamento della mucosa nasale. Se si sospetta tale reazione (congestione nasale persistente), deve essere usato, se possibile, un medicinale per uso nasale senza BAC. Se tali medicinali per uso nasale senza BAC non fossero disponibili, dovrà essere considerata un’altra forma farmaceutica. Può causare broncospasmo. L'uso, specie se prolungato, dei prodotti topici può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso è necessario interrompere il trattamento e, se del caso, istituire una terapia idonea. Con l’uso di farmaci simpaticomimetici, ai quali appartiene anche la nafazolina, sono stati riportati rari casi di encefalopatia posteriore reversibile/sindrome reversibile da vasocostrizione cerebrale. I sintomi riferiti comprendono insorgenza improvvisa di cefalea grave, nausea, vomito e disturbi della visione. La maggior parte dei casi migliora o si risolve in pochi giorni in seguito a trattamento appropriato. L’uso della nafazolina deve essere immediatamente interrotto e deve essere consultato il medico se si manifestano segni e/o sintomi di encefalopatia posteriore reversibile/sindrome reversibile da vasocostrizione cerebrale. Interazioni: Il farmaco può interagire con farmaci antidepressivi. Effetti indesiderati: Il prodotto può determinare localmente fenomeni di rimbalzo di sensibilizzazione e congestione delle mucose. Per rapido assorbimento della nafazolina attraverso le mucose infiammate, si possono verificare effetti sistemici consistenti in ipertensione arteriosa, bradicardia riflessa, cefalea, disturbi della minzione. Sovradosaggio: Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per lungo periodo a dosi eccessive, può determinare fenomeni tossici. Esso va tenuto lontano dalla portata dei bambini poiché l'ingestione accidentale può provocare sedazione spiccata. In caso di sovradosaggio può comparire ipertensione arteriosa, tachicardia, fotofobia, cefalea intensa, oppressione toracica e, nei bambini, ipotermia e grave depressione del Sistema Nervoso Centrale con spiccata sedazione, che richiedono l'adozione di adeguate misure d'urgenza. Gravidanza ed allattamento: In gravidanza e nell’allattamento, RINAZINA deve essere usata solo dopo aver consultato il medico e aver valuta

-19%
7,99 

RINAZINA Indicazioni terapeutiche: Decongestionante nasale in corso di riniti e faringiti acute catarrali, di riniti allergiche, di sinusiti acute. Posologia: Gocce nasali: Adulti: 2-3 gocce in ciascuna narice, 2-3 volte al giorno. Spray nasale: Adulti: 1-2 nebulizzazioni in ciascuna narice, 2-3 volte al giorno. Popolazione Pediatrica: Il medicinale è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni (vedere paragrafo 4.3). Attenersi scrupolosamente alle dosi consigliate. Un dosaggio superiore del prodotto anche se assunto per via topica e per breve periodo di tempo può dar luogo ad effetti sistemici gravi. In assenza di risposta terapeutica completa entro pochi giorni, consultare il medico; in ogni caso, il trattamento non deve essere protratto per oltre una settimana. Principi attivi: 1 ml di soluzione contiene: Principio attivo: nafazolina nitrato 1 mg. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: RINAZINA 1 mg/ml gocce nasali, soluzione: Sodio cloruro, disodio edetato, sodio fosfato monobasico diidrato, acido fosforico concentrato, benzalconio cloruro, acqua depurata. RINAZINA 100 mg/100 ml spray nasale, soluzione: Sodio cloruro, disodio edetato, sodio fosfato monobasico diidrato, acido fosforico concentrato, benzalconio cloruro, aroma balsamico, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Malattie cardiache ed ipertensione arteriosa gravi. Glaucoma. Ipertiroidismo. Il medicinale è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Non somministrare durante e nelle due settimane successive a terapia con farmaci antidepressivi. Conservazione: RINAZINA 100 mg/100 ml spray nasale, soluzione: Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. RINAZINA 1 mg/ml gocce nasali, soluzione: Conservare a temperatura inferiore a 25°C. Avvertenze: Impiegare con cautela negli anziani e nei portatori di ipertrofia prostatica per il pericolo di ritenzione urinaria. Nei pazienti con malattie cardiovascolari, specialmente negli ipertesi, l'uso dei decongestionanti nasali deve essere comunque di volta in volta sottoposto al giudizio del medico. L'uso protratto di vasocostrittori può alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali inducendo anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le applicazioni per un lungo periodo di tempo può risultare dannoso. Benzalconio cloruro (BAC) contenuto come conservante in RINAZINA gocce nasali e spray nasale, specie quando usato per lunghi periodi, può provocare un rigonfiamento della mucosa nasale. Se si sospetta tale reazione (congestione nasale persistente), deve essere usato, se possibile, un medicinale per uso nasale senza BAC. Se tali medicinali per uso nasale senza BAC non fossero disponibili, dovrà essere considerata un’altra forma farmaceutica. Può causare broncospasmo. L'uso, specie se prolungato, dei prodotti topici può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso è necessario interrompere il trattamento e, se del caso, istituire una terapia idonea. Con l’uso di farmaci simpaticomimetici, ai quali appartiene anche la nafazolina, sono stati riportati rari casi di encefalopatia posteriore reversibile/sindrome reversibile da vasocostrizione cerebrale. I sintomi riferiti comprendono insorgenza improvvisa di cefalea grave, nausea, vomito e disturbi della visione. La maggior parte dei casi migliora o si risolve in pochi giorni in seguito a trattamento appropriato. L’uso della nafazolina deve essere immediatamente interrotto e deve essere consultato il medico se si manifestano segni e/o sintomi di encefalopatia posteriore reversibile/sindrome reversibile da vasocostrizione cerebrale. Interazioni: Il farmaco può interagire con farmaci antidepressivi. Effetti indesiderati: Il prodotto può determinare localmente fenomeni di rimbalzo di sensibilizzazione e congestione delle mucose. Per rapido assorbimento della nafazolina attraverso le mucose infiammate, si possono verificare effetti sistemici consistenti in ipertensione arteriosa, bradicardia riflessa, cefalea, disturbi della minzione. Sovradosaggio: Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per lungo periodo a dosi eccessive, può determinare fenomeni tossici. Esso va tenuto lontano dalla portata dei bambini poiché l'ingestione accidentale può provocare sedazione spiccata. In caso di sovradosaggio può comparire ipertensione arteriosa, tachicardia, fotofobia, cefalea intensa, oppressione toracica e, nei bambini, ipotermia e grave depressione del Sistema Nervoso Centrale con spiccata sedazione, che richiedono l'adozione di adeguate misure d'urgenza. Gravidanza ed allattamento: In gravidanza e nell’allattamento, RINAZINA deve essere usata solo dopo aver consultato il medico e aver valuta

-39%
4,90 

RINOFLUIMUCIL 1% + 0,5% SPRAY NASALE SOLUZIONE Indicazioni terapeutiche: - Riniti acute e subacute, specie con essudati mucopurulenti e a lenta risoluzione. - Riniti croniche e muco-crostose. - Riniti vasomotorie. - Sinusiti. Posologia: Il RINOFLUIMUCIL si usa per applicazioni nelle cavità nasali, utilizzando l'apposito erogatore a dosaggio (vedere paragrafo 6.6). ADULTI: 2 erogazioni in ogni narice 3-4 volte al giorno. BAMBINI oltre i 12 anni: 1 erogazione in ogni narice 3-4 volte al giorno. Non superare le dosi indicate. Il flacone, quando aperto, è utilizzabile per un periodo non superiore a 20 giorni. Principi attivi: 100 ml di soluzione contengono: Principi attivi N-Acetilcisteina: 1,000 g; Tuaminoeptano solfato: 0,500 g. Eccipienti con effetti noti: benzalconio cloruro Aroma menta che contiene d-limonene Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1 Eccipienti: Benzalconio cloruro, Ditiotreitolo, Sodio edetato, Sodio fosfato bibasico, Sodio fosfato monobasico, Sodio idrossido, Alcool, Ipromellosa, Sorbitolo 70%, Aroma naturale di menta (contenente d-limonene), Acqua depurata. Controindicazioni: - Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. - Patologia cardiovascolare, inclusa l’ipertensione. - Pregressa patologia cerebrovascolare, inclusa la presenza di importanti fattori di rischio (dovuta all’attività alfa-simpaticomimetica). - Pregresse convulsioni. - Glaucoma ad angolo ristretto. - Ipertiroidismo. - Durante e nelle due settimane successive a terapia con inibitori delle monoaminoossidasi (IMAO). - Bambini di età inferiore ai 12 anni. - Feocromocitoma. - Durante l’uso di altri agenti simpaticomimetici, inclusi altri decongestionanti nasali. - Ipofisectomia o interventi chirurgici con esposizione della dura madre. Conservazione: Nessuna particolare. Avvertenze: Somministrare con precauzione nei soggetti affetti da malattia vascolare occlusiva, asma, diabete ed in terapia con farmaci beta-bloccanti. Rinofluimucil va somministrato con cautela in età pediatrica ed è comunque controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni. L’uso protratto dei preparati contenenti vasocostrittori può alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali, inducendo anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le applicazioni per lunghi periodi può pertanto risultare dannoso. Impiegare il prodotto con cautela, per il rischio di ritenzione urinaria, negli anziani e nei portatori di ipertrofia prostatica. L’uso, specie se prolungato, dei prodotti topici può dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione: in tal caso è necessario interrompere il trattamento e, se del caso, istituire una terapia idonea. Comunque, in assenza di risposta terapeutica completa entro pochi giorni consultare il medico; in ogni caso il trattamento non deve essere protratto per oltre una settimana. L'azione del preparato può essere integrata, a giudizio del medico, con una opportuna copertura antibatterica. Bisognerebbe informare i pazienti di interrompere il trattamento in caso si manifestino ipertensione arteriosa, tachicardia, palpitazioni, disturbi del ritmo cardiaco, nausea o qualsiasi segnale e sintomo neurologico (come mal di testa o peggioramento di mal di testa già presente). Il Tuaminoeptano solfato può determinare positività al test antidoping. Il preparato non è per uso oftalmico. Informazioni importanti su alcuni eccipienti: Questo medicinale contiene 0.005 mg di benzalconio cloruro ad ogni erogazione. L’uso prolungato può causare edema della mucosa nasale. L’aroma menta presente in questo medicinale contiene d-limonene che può causare reazioni allergiche. Oltre alle reazioni allergiche in pazienti sensibili all’allergene, pazienti non sensibili possono diventare sensibili. Interazioni: Nonostante lo scarso assorbimento a livello sistemico del tuaminoeptano somministrato per via intranasale, sono da tenere in considerazioni le seguenti potenziali interazioni: - inibitori delle monoamino ossidasi (IMAO), inclusi gli inibitori reversibili delle monoamino ossidasi (RIMA): aumento del rischio di crisi ipertensive; - antipertensivi (inclusi i bloccanti del neurone adrenergico e beta bloccanti): possono bloccare gli effetti ipotensivi; - glicosidi cardiaci: possono aumentare il rischio di disritmia;- alcaloidi dell’ergot: possono aumentare il rischio di ergotismo; - farmaci antiparkinson: possono aumentare il rischio di tossicità cardiovascolare; - ossitocina: può aumentare il rischio di ipertensione. Effetti indesiderati: Riepilogo del profilo di sicurezza: L’uso prolungato può alterare le normali funzionalità della mucosa nasale e paranasale provocando congestione nasale e inducendo assuefazione al farmaco. Tabella riepilogativa delle reazioni avve

-31%
5,99 

RINOGUTT 1 MG/ML SPRAY NASALE, SOLUZIONE Indicazioni terapeutiche: Decongestionante della mucosa nasale. Posologia: Adulti e bambini oltre i 12 anni: dopo essersi soffiati il naso, nebulizzare 1-2 volte per narice ogni 6-8 ore. Non superare le dosi consigliate. In assenza di risposta terapeutica completa entro pochi giorni, consultare il medico; in ogni caso il trattamento non deve essere protratto per oltre 4 giorni. Il flacone deve essere utilizzato tenendolo in senso verticale, per ottenere nebulizzazioni spray. Per un corretto uso del nebulizzatore attenersi a quanto segue: dopo essersi soffiati il naso, tenendo la testa in posizione normale, introdurre l’oliva nella narice e nebulizzare premendo uniformemente il flacone una o due volte con colpi rapidi ed energici. Dopo la nebulizzazione inspirare profondamente a bocca chiusa, premendo leggermente col dito indice sull'altra narice, al fine di assicurare una ripartizione della soluzione sull'intera mucosa nasale. Lo spazio vuoto sovrastante il liquido è necessario per un perfetto funzionamento del flacone come nebulizzatore. Principi attivi: 1 ml di soluzione contiene: tramazolina cloridrato 1,18 mg pari a tramazolina 1,01 mg (10 ml contengono: tramazolina cloridrato 11,8 mg). Eccipiente con effetto noto: benzalconio cloruro. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Benzalconio cloruro, sorbitolo liquido, acido citrico, sodio fosfato, sodio cloruro, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti; in particolare verso tramazolina cloridrato, benzalconio cloruro. Rinite sicca, malattie cardiache ed ipertensione arteriosa grave. Glaucoma ad angolo acuto, ipertiroidismo, ipertrofia prostatica. Gravidanza e allattamento. Rinogutt Spray Nasale Soluzione non deve essere impiegato dopo chirurgia cranica eseguita per via nasale. Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Conservazione: Nessuna speciale precauzione per la conservazione. Avvertenze: Per la possibilità di assorbimento sistemico Rinogutt Spray Nasale Soluzione deve essere usato con cautela e sotto controllo medico nei pazienti affetti da ipertensione arteriosa, da diabete mellito, da ipertrofia prostatica, da feocromocitoma e da porfiria. Deve essere prestata cautela nei pazienti in trattamento con inibitori MAO, antidepressivi triciclici, farmaci vasopressori e antipertensivi (vedere sezione 4.5). Nei soggetti anziani impiegare solo dopo aver consultato il medico per il pericolo di ritenzione urinaria. Il prodotto è riservato ad adulti e bambini oltre i 12 anni. Attenersi con scrupolo alle dosi consigliate. Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per un lungo periodo a dosi eccessive, può determinare fenomeni tossici. Nei pazienti con malattie cardiovascolari e specialmente negli ipertesi l’uso di decongestionanti nasali deve essere comunque di volta in volta sottoposto al giudizio del medico. Il prodotto va tenuto lontano dalla portata dei bambini poiché l'ingestione accidentale può provocare grave depressione del sistema nervoso centrale con sedazione spiccata (vedere sezione 4.9). Non deve essere usato oralmente. Evitare il contatto del liquido con gli occhi per non causare irritazioni. L’uso prolungato dei vasocostrittori per uso topico nasale può alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali, provocando infiammazione cronica e atrofia, inoltre può indurre anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le applicazioni per lunghi periodi può risultare dannoso. L’uso, specie se prolungato, dei prodotti topici può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso è necessario interrompere il trattamento e consultare il medico per istituire una terapia idonea. Al cessare dell’effetto vasocostrittore del farmaco può verificarsi gonfiore della mucosa nasale (edema nasale) per iperemia reattiva. Rinogutt Spray Nasale Soluzione contiene il conservante benzalconio cloruro il quale può causare irritazione e edema della mucosa nasale specialmente se usato per lunghi periodi. In questo caso, deve essere usato un medicinale per uso nasale senza benzalconio cloruro. Se tali medicinali per uso nasale senza benzalconio cloruro non fossero disponibili, dovrà essere considerata un’altra forma farmaceutica. Interazioni: Rinogutt Spray Nasale Soluzione non deve essere somministrato durante terapia con farmaci antidepressivi e nelle due settimane successive all’ultima somministrazione di questi ultimi. La somministrazione di Rinogutt Spray Nasale Soluzione in concomitanza a farmaci antidepressivi (inibitori MAO o antidepressessivi triclicici) o a farmaci vasopressori può provocare un aumento della pressione arteriosa. L’uso in associazione ad antidepressivi triciclici

-27%
6,39 

RINOGUTT 1 MG/ML SPRAY NASALE, SOLUZIONE CON EUCALIPTOLO - FLACONE DA 10 ML Indicazioni terapeutiche: Decongestionante della mucosa nasale. Posologia: Adulti e bambini oltre i 12 anni: dopo essersi soffiati il naso, nebulizzare 1-2 volte per narice ogni 6-8 ore. Non superare le dosi consigliate. In assenza di risposta terapeutica completa entro pochi giorni, consultare il medico; in ogni caso il trattamento non deve essere protratto per oltre 4 giorni. Il flacone deve essere utilizzato, tenendolo in senso verticale. Il flacone è dotato di una pompetta nebulizzatrice con adattatore nasale. Per un corretto uso del prodotto attenersi a quanto segue: attivare la pompetta a vuoto per 5 volte premendo verso il basso con le dita appoggiate ai lati dell’adattatore. Dopo essersi soffiati il naso, tenendo la testa in posizione normale, introdurre l’adattatore nella narice e nebulizzare. Dopo la nebulizzazione inspirare profondamente a bocca chiusa al fine di assicurare una ripartizione della soluzione sull'intera mucosa nasale. Lo spazio vuoto sovrastante il liquido è necessario per un perfetto funzionamento del flacone come nebulizzatore. Principi attivi: 1 ml di soluzione contiene: tramazolina cloridrato monoidrato 1,265 mg pari a tramazolina 1,01 mg (10 ml contengono: tramazolina cloridrato monoidrato 12,65 mg). Eccipiente con effetto noto: benzalconio cloruro. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Acido citrico, sodio idrossido, benzalconio cloruro, ipromellosa, polivinilpirrolidone, glicerolo, magnesio solfato, magnesio cloruro, calcio cloruro, sodio bicarbonato, sodio cloruro, eucaliptolo, mentolo, canfora, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti; in particolare verso tramazolina cloridrato, benzalconio cloruro. Rinite sicca, malattie cardiache ed ipertensione arteriosa grave. Glaucoma ad angolo acuto, ipertiroidismo, ipertrofia prostatica. Gravidanza e allattamento. Rinogutt Spray Nasale Soluzione con eucaliptolo non deve essere impiegato dopo chirurgia cranica eseguita per via nasale. Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Conservazione: Nessuna condizione di conservazione. Avvertenze: Per la possibilità di assorbimento sistemico Rinogutt Spray Nasale Soluzione con eucaliptolo deve essere usato con cautela e sotto controllo medico nei pazienti affetti da ipertensione arteriosa, da diabete mellito, da ipertrofia prostatica, da feocromocitoma e da porfiria. Deve essere prestata cautela nei pazienti in trattamento con inibitori MAO, antidepressivi triciclici, farmaci vasopressori e antipertensivi (vedere sezione 4.5). Nei soggetti anziani impiegare solo dopo aver consultato il medico per il pericolo di ritenzione urinaria. Il prodotto è riservato ad adulti e bambini oltre i 12 anni. Attenersi con scrupolo alle dosi consigliate. Il prodotto se accidentalmente ingerito o se impiegato per un lungo periodo a dosi eccessive, può determinare fenomeni tossici. Nei pazienti con malattie cardiovascolari e specialmente negli ipertesi l’uso di decongestionanti nasali deve essere comunque di volta in volta sottoposto al giudizio del medico. Il prodotto va tenuto lontano dalla portata dei bambini poiché l’ingestione accidentale può provocare grave depressione del sistema nervoso centrale con sedazione spiccata (vedere sezione 4.9). Non deve essere usato oralmente. Evitare il contatto del liquido con gli occhi per non causare irritazioni. L’uso prolungato dei vasocostrittori per uso topico nasale può alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali, provocando infiammazione cronica e atrofia, inoltre può indurre anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le applicazioni per lunghi periodi può risultare dannoso. L’uso, specie se prolungato, dei prodotti topici può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso è necessario interrompere il trattamento e consultare il medico per istituire una terapia idonea. Al cessare dell’effetto vasocostrittore del farmaco può verificarsi gonfiore della mucosa nasale (edema nasale) per iperemia reattiva. Rinogutt Spray Nasale Soluzione con eucaliptolo contiene il conservante benzalconio cloruro il quale può causare irritazione e edema della mucosa nasale specialmente se usato per lunghi periodi. In questo caso, deve essere usato un medicinale per uso nasale senza benzalconio cloruro. Se tali medicinali per uso nasale senza benzalconio cloruro non fossero disponibili, dovrà essere considerata un’altra forma farmaceutica. Interazioni: Rinogutt Spray Nasale Soluzione con eucaliptolo non deve essere somministrato durante terapia con farmaci antidepressivi e nelle due settimane successive la somministrazione di questi ultimi. La somministrazione di

-5%
17,25 

RINOSTIL FORTE Descrizione Soluzione ipertonica al 2,2% (22 g/l di sodio cloruro) con acido ialuronico, utile per detergere le cavità nasali e per alleviare la congestione nasale rimuovendo il muco in eccesso e le impurità: la sua concentrazione di sale, maggiore rispetto a quella nelle cellule nasali, permette infatti di ottenere una naturale azione decongestionante, liberando il naso e ristabilendo il comfort nella respirazione. Modalità d'uso Per doccia nasale: 1 flaconcino, due volte al giorno; versare il contenuto del flaconcino nell'apparecchio della doccia nasale. Per instillazione nasale: 1 flaconcino, due volte al giorno; instillare il contenuto del flaconcino suddividendolo tra le due narici. Una volta aperto il flaconcino, utilizzarne tutto il contenuto. Componenti Acqua depurata, sodio cloruro, sodio ialuronato, sodio benzoato, argento vitellinato, EDTA disodico. Avvertenze Non usare se allergici ad uno qualsiasi dei componenti. Non utilizzare in caso di ipersensibilità ad uno qualsiasi dei componenti. Sospendere l'uso e consultare un medico in caso di insorgenza di effetti secondari. Non ingerire. Evitare il contatto con gli occhi, in caso di contatto accidentale risciacquare abbondantemente con acqua fredda. Non utilizzare dopo la data di scadenza riportata sulla confezione. Non utilizzare se il contenitore appare danneggiato. Una volta aperto il flaconcino deve essere usato immediatamente e non può essere conservato per una successiva applicazione. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Conservazione Conservare in ambiente fresco ed asciutto, lontano da fonti di calore dirette; non esporre alla luce solare diretta. Non utilizzare il dispositivo dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Il colore scuro del prodotto è dato dalla presenza dell'argento che scurisce la soluzione. Validità a confezionamento integro: 36 mesi Formato 10 flaconcini monouso da 5 ml Cod. 540

-5%
12,90 

RINOSTIL Gocce nasali Descrizione Olio rinobalsamico capace, grazie alle proprietà dei suoi componenti, di svolgere un’azione meccanica per facilitare la rimozione di forme crostose all’interno dei seni paranasali. Le proprietà dei componenti di Rinostil, permettono di ammorbidire la mucosa nasale e di lubrificarla, condizione preventiva per evitare un possibile attacco di agenti irritanti o dannosi, quali smog, fumo e polveri. Componenti Olio essenziale di eucalipto, mentolo, canfora, timolo, clorobutanolo, olio di vaselina. Modalità d'uso - Bambini sopra i quattro anni di età: porre il contagocce in ogni singola narice e instillare due gocce per narice, per due applicazioni al giorno. Non utilizzare per periodi prolungati. - Adulti: porre il contagocce in ogni singola narice e instillare quattro gocce per narice, per tre applicazioni al giorno. Non utilizzare per periodi prolungati. Avvertenze Non utilizzare nei bambini sotto ai 4 anni di età. Per l’uso sui bambini si raccomanda di sentire il parere del medico, al fine di una corretta diagnosi delle forme crostose. Non superare la dose consigliata. Non nebulizzare in apparecchi aerosolici e inalatori a vapore. Non utilizzare nei bambini con predisposizione al laringospasmo e alle convulsioni. Evitare l’utilizzo in casi in cui si evidenziasse un’ipersensibilità individuale ai componenti. Rivolgersi al medico nel caso qualora vi fosse ipersensibilità nei confronti dei componenti. Non inalare. L’uso prolungato nel tempo (cronico) del dispositivo è controindicato Non utilizzare per scopi diversi da quelli in cui il prodotto è destinato. Non utilizzare per periodi prolungati. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Evitare il contatto con gli occhi. Conservazione Non utilizzare il dispositivo dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Non esporre a fonti di calore. La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro e correttamente conservato. Conservare a temperatura ambiente, in luogo fresco e asciutto lontano da fonti di calore. Validità a confezionamento integro: 60 mesi. Formato Flacone da 30 ml. Cod. 170

-1%
16,90 

RINOSTIL PLUS Spray Nasale Descrizione Prodotto a base di acido ialuronico, utile per favorire l’idratazione e la riduzione della congestione della mucosa nasale. Indicato nelle seguenti condizioni: - rinite o rinosinusite; - rinite allergica e/o non allergica; - rinite atrofica Adenoiditi ò - riniti crostose; - stati di irritazione della mucosa nasale derivanti da agenti inquinanti (smog, fumo, polveri). A seguito di interventi chirurgici sulle fosse nasali per ridurre la formazione di croste e favorire i fisiologici processi riparativi, migliorando il decorso post-operatorio. Componenti Acqua depurata, sodio jaluronato alto PM, sodio cloruro, sodio benzoato, argento vitellinato, acido fosforico, EDTA bisodico. Modalità d'uso Bambini: una-due erogazioni per narice fino a due volte al giorno. Adulti: una-due erogazioni per narice fino quattro volte al giorno. Avvertenze Non utilizzare il prodotto se ipersensibili o allergici ad uno dei componenti. Rivolgersi ad un medico qualora vi fosse ipersensibilità nei confronti dei componenti. Si raccomanda un uso strettamente personale del prodotto. Non ingerire. Evitare il contatto con gli occhi. Non utilizzare nel caso in cui il confezionamento non si presenti integro. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Non utilizzare il dispositivo dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Conservazione Conservare il prodotto nella confezione originale, a temperatura ambiente, in luogo fresco e asciutto, al riparo da fonti di calore e luce solare diretta. Il periodo di validità si riferisce al prodotto nel suo contenitore integro e correttamente conservato. Validità a confezionamento integro: 36 mesi. Formato Flacone da 14 ml. Cod. 310

-8%
13,31 

Spray Nasale Disostruente Protettivo GripSTOP Indicazioni Dispositivo medico ad azione meccanica indicato nel trattamento e nella prevenzione delle insufficienze ventilatorie nasali su base funzionale. Composizione Lattoferrina, carbossimetil beta-glucano, d-pantenolo, dipotassio glicirrizinato, clorobutanolo, N-idrossimetilglicinato sodico, EDTA sale bisodico, polisorbato 20, aromi, soluzione tamponata pH 7,0. Modalità d'uso Asportare il cappuccio di protezione, appoggiare il pollice alla base del flacone, l’indice e il medio sulle alette dell’erogatore e premerle verso il basso. Quindi rilasciarle. Ripetere questa operazione fino all’ottenimento della prima nebulizzazione. Piegare leggermente il capo in avanti e dopo aver espirato lentamente applicare il prodotto alla narice interessata, inspirare tenendo chiusa con un dito dell’altra mano la narice che non riceverà l’applicazione. Spruzzare 2 puff 2 volte al giorno. Effetti indesiderati Non sono conosciuti effetti indesiderati. Avvertenze Non utilizzare in caso di ipersensibilità nota verso i componenti del prodotto. In caso di reazioni avverse sospendere l’uso del prodotto e consultare il medico. Richiudere bene il contenitore dopo l’uso. Non utilizzare il prodotto dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. Tenere lontano da fonti di calore e dalla portata dei bambini. Evitare il contatto con gli occhi. Non iniettare. Non ingerire. Non disperdere il flacone nell’ambiente dopo l’uso. Formato 20 ml Cod. 90GRI020

-5%
14,09 

influprop Spray nasale che svolge un'azione lenitiva, antinfiammatoria, antisettica e decongestionante sulle mucose nasali. Utile nei sintomi da raffreddamento. Non contiene alcool, gas propellenti ed allergeni. Modalità d'uso Adulti: 1-2 nebulizzazioni per narice 3 volte al giorno; bambini dai 2 anni: 1 nebulizzazione per narice 3 volte al giorno. Dopo la nebulizzazione inspirare profondamente a bocca chiusa, premendo leggermente con il dito l’altra narice, per assicurare una ripartizione del prodotto sull’intera mucosa nasale. Componenti Acqua di mare isotonica; echinacea (Echinacea angustifolia); calendula (Calendula officinalis); rame gluconato. Formato Flacxone apray da 30 ml.

-38%
5,90 

PHYSIOMER EXPRESS Descrizione Spray nasale che decongestiona le vie nasali in 2 minuti. È un'efficace alternativa naturale ai decongestionanti tradizionali. La sua combinazione unica, clinicamente testata, di acqua di mare 100% pura e ipertonica e oli essenziali aiuta a liberare immediatamente il naso chiuso (in 2 minuti). Gli oli essenziali di eucalipto e niaouli aiutano a purificare le vie nasali da virus e batteri prevenendo la diffusione dell'infezione. L'estratto di menta selvatica fornisce un'immediata sensazione di freschezza. Componenti Acqua di mare naturale 22 g/litro concentrazione ipertonica di sali minerali, olio essenziale di Eucalipto globulus e niaouli, estratto naturale di menta selvatica. Modalità d'uso 1. Agitare il flacone prima dell'uso. 2. Inclinare la bottiglia da un lato, premere saldamente il beccuccio per almeno un secondo, ripetere fino ad ottenere il primo spruzzo. 3. Spruzzare in ciascuna narice con la testa eretta. 4. Soffiare il naso. 5. Lavare il beccuccio con acqua calda dopo ogni uso e asciugare bene. 6. Utilizzare fino a 6 volte al giorno. Il prodotto è adatto per adulti e bambini dai 6 anni di età. I bambini devono utilizzare il prodotto con la supervisione di un adulto. Physiomer Express Spray Nasale non compromette la funzionalità della mucosa nasale. Avvertenze Utilizzare entro 6 mesi dopo il primo spruzzo. Non usare durante la gravidanza o l'allattamento o se allergico ad uno qualsiasi dei componenti. In caso di reazione allergica, sospendere l'uso. Se i sintomi nasali si protraggono oltre i 10 giorni, consultare il proprio medico. Nel caso di irritazioni nasali può comparire, durante l'uso, un temporaneo formicolio. Tenere fuori dalla portata e dalla vista dei bambini. Non usare dopo la data di scadenza riportata sulla confezione. Conservazione Conservare a temperatura ambiente. Formato Flacone da 20 ml. Cod. 15098

-28%
6,99 

Rinosol 2AC Dispositivo medico CE di classe I. A base di complessi vegetali che libera il naso e ha un'azione protettiva della mucosa nasale. Rinosol 2Act è indicato nei casi di congestione e irritazione della mucosa nasale, come nelle sindromi influenzali, raffreddore, riniti allergiche e sinusiti, sia acute che croniche. E' indicato per adulti e bambini a partire da 8 anni di età. Adatto per un uso frequente e per periodi prolungati. Può essere utilizzato anche in gravidanza e allattamento. Rinosol 2Act agisce grazie ad ActiFilm, un complesso vegetale di tannini, resine, polisaccaridi e flavonoidi che interagisce con la mucosa nasale attraverso vari meccanismi: - formazione di un film mucoadesivo ad azione barriera che protegge la mucosa dal contatto con gli agenti esterni (virus, batteri, fumo, smog, pollini, polvere, etc.). - azione fluidificante del muco, che ne promuove l'eliminazione. Completano l'azione di Rinosol 2Act le proprietà rinfrescanti degli oli essenziali che donano una piacevole sensazione di freschezza. Il rispetto della fisiologia della mucosa nasale è consentito inoltre dal carattere isotonico della formulazione. Modalità d'uso Applicare 1 o 2 erogazioni per narice e soffiare il naso delicatamente quindi ripetere l'applicazione. Per favorire una distribuzione omogenea del prodotto è utile massaggiare lievemente il naso dall'esterno con movimenti longitudinali dal basso verso l'alto. Si consiglia di applicare Rinosol 2Act più volte durante la giornata anche a distanza ravvicinata e di ripetere l'erogazione prima di coricarsi, anche utilizzandolo in associazione con cerottini nasali. Al primo utilizzo, per eliminare l'aria dall'erogatore, premere più volte fuori dalle narici. Agitare il flacone prima dell'uso. Avvertenze Non utilizzare se presente ipersensibilità o allergia individuale verso uno o più componenti. Se i sintomi persistono consultare il medico. Tenere fuori dalla portata dei bambini. La data di scadenza si riferisce al prodotto integro e correttamente conservato. Conservazione Conservare in luogo fresco, asciutto, lontano da fonti di calore e al riparo dalla luce. Si consiglia di usare il prodotto entro 2 mesi dall'apertura. Componenti ActiFilm: complesso caratterizzato in tannini, polisaccaridi*, resine e flavonoidi*; oli essenziali di Eucalipto e Niaouly; gomma xanthan; oli vegetali; glicerina; lauril glucoside; poligliceril-2- dipoliidrossistearato; dicaprilil carbonato; gliceril oleato; potassio sorbato; alcool benzilico. *Ingrediente da Agricoltura Biologica. Formato Flacone con nebulizzatore spray da 15 ml. Cod. 5RINOPSPX

-6%
12,85 

SULFO BALSAMICA Descrizione Sulfo Balsamica è una soluzione destinata alla detersione degli eccessi di muco delle vie aeree superiori e alla creazione di un effetto barriera per permettere la protezione da agenti patogeni. Favorisce l’idratazione e la rimozione delle secrezioni mucoidi. Componenti Olio di lino, sodio idrossido , glicerolo, eucalipto essenza, pino essenza, alcool, metilsulfonilmetano, polisorbato 20, polisorbato 80, acqua. Modalità d'uso - Per suffumigi: 10 ml (1 misurino) in acqua bollente; 3 applicazioni al giorno. - Per inalazioni a vapore: 20 ml (2 misurini) in un litro di acqua; 2 applicazioni al giorno. Avvertenze Controindicato nei casi di ipersensibilità individuale ad uno dei componenti. Non utilizzare nei bambini. Consultare il medico se si soffre di patologie respiratorie croniche. Utilizzare solo per suffumigi e inalazioni per il trattamento del naso e della gola. Non utilizzare inalatori a ultrasuoni. Non ingerire. Evitare il contatto con gli occhi. Nel caso di contatto accidentale lavare gli occhi con abbondante acqua. Tenere fuori dalla portata dei bambini. Richiudere il flacone dopo l’uso. Non utilizzare se allergici ed uno dei componenti. Non utilizzare se il confezionamento non si presenta integro. Conservazione Conservare a temperatura ambiente, lontano da fonti di calore. Non utilizzare il dispositivo dopo la data di scadenza indicata sulla confezione. La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro e correttamente conservato. Validità a confezionamento integro: 36 mesi. Formato Flacone da 100 ml, con misurino dosatore. Cod. 5

-26%
4,99 

VICKS INALANTE Indicazioni terapeutiche: Nei raffreddori e nelle congestioni della mucosa nasale, libera il naso chiuso e favorisce la respirazione. Posologia: Vicks Inalante è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età (vedere paragrafo 4.3) e se ne sconsiglia comunque l’uso nei bambini al di sotto dei 6 anni. Svitare il cappuccio ed introdurre la punta del bastoncino nasale in una narice chiudendo l’altra con un dito ed inspirare profondamente. Ripetere in ogni narice più volte al giorno. Non superare le dosi consigliate. La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni. Principi attivi: Ogni bastoncino contiene: 1,00 ml di liquore medicamentoso, assorbito su di uno spezzone di cellulosa. PRINCIPI ATTIVI: mentolo 415,4 mg, canfora 415,4 mg. Per l’elenco completo degli eccipienti vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Olio essenziale di pino siberiano, metile salicilato. Controindicazioni: Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Bambini fino a 30 mesi di età. Bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili. Conservazione: Nessuna. Avvertenze: Questo prodotto contiene derivati terpenici che, in dosi eccessive, possono provocare disturbi neurologici come convulsioni in neonati e bambini. Vicks Inalante è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età e se ne sconsiglia comunque l’uso nei bambini al di sotto dei 6 anni. Il trattamento non deve essere prolungato per più di 3 giorni per i rischi associati all’accumulo di derivati terpenici, quali ad esempio canfora, cineolo, niaouli, timo selvatico, terpineolo, terpina, citrale, mentolo e oli essenziali di aghi di pino, eucalipto e trementina (a causa delle loro proprietà lipofiliche non è nota la velocità di metabolismo e smaltimento) nei tessuti e nel cervello, in particolare disturbi neuropsicologici. Non deve essere utilizzata una dose superiore a quella raccomandata per evitare un maggior rischio di reazioni avverse al medicinale e i disturbi associati al sovradosaggio (vedere paragrafo 4.9) Il prodotto è infiammabile, non deve essere avvicinato a fiamme. L’impiego prolungato può causare sensibilizzazione. In tal caso o in mancanza di effetto terapeutico, sospendere l’uso e consultare il Medico. Usare il prodotto secondo le istruzioni. Uso esterno. Interazioni: Vicks Inalante non deve essere utilizzato in concomitanza con altri prodotti (medicinali o cosmetici) contenenti derivati terpenici, indipendentemente dalla via di somministrazione (orale, rettale, cutanea, nasale o inalatoria). Effetti indesiderati: In generale non sono attesi effetti collaterali seri o gravi con questo prodotto. Molto raramente sono stati riportati casi di dolore nasale. A causa della presenza di canfora e mentolo e in caso di non osservanza delle dosi raccomandate può presentarsi un rischio di convulsioni nei bambini e nei neonati. L’impiego, specie se prolungato, di prodotti per uso topico, può determinare fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso è necessario interrompere il trattamento ed istituire una idonea terapia. Segnalazione delle reazioni avverse sospette La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l’autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione riportato nel sito web: www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili dell’Agenzia Italiana del Farmaco. Sovradosaggio: Non sono stati segnalati casi di sovradosaggio clinicamente significativi. In caso di assunzione orale accidentale o di errata somministrazione nei neonati e nei bambini può presentarsi il rischio di disturbi neurologici. Se necessario, somministrare un trattamento sintomatico appropriato in centri di cura specializzati. Gravidanza ed allattamento: Gravidanza Non vi sono o sono disponibili in numero limitato i dati relativi all’uso di canfora e mentolo in donne in gravidanza. Vicks Inalante non è raccomandato durante la gravidanza e in donne in età fertile che non usano misure contraccettive. Allattamento Vi sono informazioni insufficienti sull’escrezione di canfora e mentolo nel latte materno. Vicks Inalante non deve essere utilizzato durante l’allattamento. Codice prodotto: 003136025

-43%
5,69 

VICKS SINEX ALOE 0,05% SOLUZIONE DA NEBULIZZARE Indicazioni terapeutiche: Decongestionante della mucosa nasale, specie in caso di raffreddore. Posologia: Adulti e bambini oltre i 12 anni: 1-2 nebulizzazioni per narice ogni 8 - 12 ore, salvo diversa indicazione del medico. Tenere il flacone in posizione verticale, introdurre nella narice la sua estremità e premere il nebulizzatore con moto rapido e deciso. Dopo l’applicazione, inspirare profondamente a bocca chiusa. Principi attivi: - Principio attivo: ossimetazolina cloridrato 0,0500 % p/v. 1 ml di prodotto contiene 0,5 mg di ossimetazolina cloridrato. - Eccipiente con effetti noti: benzalconio cloruro. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Levomentolo, sodio citrato, acido citrico anidro, benzalconio cloruro soluzione, disodio edetato, eucaliptolo (cineolo), sorbitolo liquido non cristallizzabile, aloe vera, acesulfame potassico, L-carvone, polisorbato 80, alcol benzilico e acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1, ipertrofia prostatica, malattie cardiache ed ipertensione arteriosa gravi. Glaucoma, ipertiroidismo. Non somministrare durante e nelle due settimane successive a terapia con farmaci antidepressivi (IMAO). Infiammazione o lesioni della mucosa orale o della pelle intorno alle narici. Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore ai 12 anni. Conservazione: Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Avvertenze: Impiegare con cautela nei primi mesi di gravidanza e, per il pericolo di ritenzione urinaria, negli anziani. Impiegare con cautela anche nei pazienti con angina e diabete. Se i sintomi persistono si deve considerare una rivalutazione clinica, in ogni caso, il trattamento non deve essere protratto per oltre 4 giorni consecutivi per evitare un effetto rebound e fenomeni di rinite indotti dal farmaco. Attenersi con scrupolo alle dosi consigliate. L’ingestione accidentale può provocare sedazione spiccata. Non deve essere usato oralmente. Evitare il contatto del liquido con gli occhi. L’uso protratto dei vasocostrittori può alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali, inducendo anche assuefazione al farmaco. Ripetere le applicazioni per lunghi periodi può risultare dannoso. L’uso, specie se prolungato, dei prodotti topici può dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso è necessario interrompere il trattamento e istituire una terapia idonea. Informazioni importanti su alcuni eccipienti Vicks Sinex Aloe 0,05% soluzione da nebulizzare contiene benzalconio cloruro può causare broncospasmo. Il benzalconio cloruro specie quando usato per lunghi periodi, può provocare un rigonfiamento della mucosa nasale. Se si sospetta tale reazione (congestione nasale persistente), deve essere usato, se possibile, un medicinale per uso nasale senza BAC. Se tali medicinali per uso nasale senza BAC non fossero disponibili, dovrà essere considerata un’altra forma farmaceutica. Interazioni: Esiste la possibilità di interazione tra ammine simpaticomimetiche come l’ossimetazolina con farmaci anti-MAO per cui si sconsiglia l’uso durante o nelle due settimane successive a trattamento con farmaci anti-MAO (vedere paragrafo 4.3).L’ossimetazolina potrebbe ridurre l’efficacia dei farmaci beta-bloccanti, metil dopa o altri farmaci antiipertensivi. Potrebbero verificarsi fenomeni di ipertensione e di aritmie quando gli antidepressivi triciclici vengono somministrati con farmaci simpaticomimetici come l’ossimetazolina. Può verificarsi un aumento della tossicità cardiovascolare quando i farmaci simpaticomimetici vengono somministrati in concomitanza di farmaci antiparchinsoniani come le bromocriptine. Effetti indesiderati: Il prodotto se accidentalmente ingerito o se impiegato per lungo periodo in dosi eccessive, può determinare fenomeni tossici. Il prodotto può determinare localmente fenomeni di sensibilizzazione, e congestione delle mucose da rimbalzo. In generale non sono stati osservati effetti indesiderati severi. Per rapido assorbimento dell’ossimetazolina attraverso le mucose infiammate, si possono verificare effetti indesiderati suddivisi con le frequenze seguenti: molto comune (≥1/10); comune (≥1/100, <1/10); non comune (≥1/1000, <1/100); raro (≥1/10000, <1/1000); molto raro (>1/10000); non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili). Raro : Patologie dell’occhio: irritazione degli occhi, fastidio o rossore. Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche: fastidio o irritazione del naso, della bocca o della gola, starnuti. Molto raro : Patologie cardiache: tachicardia, palpitazioni, innalzament

-29%
9,99 

VICKS VAPORUB, UNGUENTO PER USO INALATORIO Indicazioni terapeutiche: Trattamento balsamico nelle affezioni delle prime vie respiratorie. Posologia: Vicks Vaporub è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età e le inalazioni di vapore sono controindicate nei bambini sotto i 12 anni (vedere paragrafo 4.3). I bambini devono sempre essere sorvegliati. Vicks Vaporub unguento si può impiegare in due modi: 1) Uso topico (adulti e bambini sopra i 30 mesi di età) Applicare esternamente frizionando dapprima per 3 - 5 minuti il petto, la gola ed il dorso e poi stendere uno spesso strato sul petto. Ripetere il trattamento 2 volte al giorno di cui una la sera prima di dormire. Non frizionare più di due volte al giorno sulla parte anteriore del torace, sul collo e sul dorso. Indossare abiti ampi per facilitare l’inalazione dei vapori. 2) Inalazioni (adulti e bambini al di sopra dei 12 anni di età) Sciogliere 2 cucchiaini da caffè (2x5 ml) in mezzo litro di acqua calda (non bollente) e aspirare il vapore liberato, per un tempo non superiore a 10 min. Al fine di evitare il rischio di gravi ustioni non riscaldare la miscela una seconda volta né riscaldare la miscela durante l’inalazione (vedere paragrafo 4.4). Non riscaldare nel microonde. Non superare le dosi consigliate. La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni. IL PRODOTTO NON DEVE ESSERE INGERITO Principi attivi: 100 g di unguento contengono: principi attivi: canfora 5 g; olio essenziale di trementina 5 g; mentolo 2,75 g; olio essenziale di eucalipto 1,5 g. Per l’elenco completo degli eccipienti vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Timolo, olio essenziale di legno di cedro, vaselina bianca. Controindicazioni: Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Bambini fino a 30 mesi di età. La somministrazione attarverso le inalazioni di vapore è controindicata nei bambini sotto i 12 anni Bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili. Generalmente controindicato in gravidanza e durante l’allattamento (vedere paragrafo 4.6). Conservazione: Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Avvertenze: Usare il prodotto secondo le istruzioni. Per solo uso esterno. Non applicare su ferite, abrasioni e sulle mucose. Non ingerire e non applicare direttamente nelle narici, occhi, bocca o sul viso. Non fare un bendaggio stretto. Non utilizzare con impacco caldo o con qualsiasi tipo di calore. Questo prodotto contiene derivati terpenici che, in dosi eccessive, possono provocare disturbi neurologici come convulsioni in neonati e bambini. Se i sintomi persistono, consultare il medico.Il prodotto deve essere utilizzato con cautela o dietro suggerimento medico dai pazienti che presentano: • reazioni di ipersensibilità a profumi o solventi; • convulsioni o epilessia (è controindicato nei bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili, vedere paragrafo 4.3); • Ipersensibilità marcata del tratto respiratorio comprese quelle condizioni come asma e malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD) in quanto può causare broncospasmo in questi pazienti Inalazioni: al fine di evitare il rischio di gravi ustioni, non utilizzare acqua bollente per preparare le inalazioni. Non riscaldare la miscela nel microonde e non riscaldarla di nuovo durante e dopo l’uso (vedere anche paragrafo 6.6). Il trattamento non deve essere prolungato per più di 3 giorni per i rischi associati all’accumulo di derivati terpenici, quali ad esempio canfora, cineolo, niaouli, timo selvatico, terpineolo, terpina, citrale, mentolo e oli essenziali di aghi di pino, eucalipto e trementina (a causa delle loro proprietà lipofiliche non è nota la velocità di metabolismo e smaltimento) nei tessuti e nel cervello, in particolare disturbi neuropsicologici. Non deve essere utilizzata una dose superiore a quella raccomandata per evitare un maggior rischio di reazioni avverse al medicinale e i disturbi associati al sovradosaggio (vedere paragrafo 4.9). Il prodotto è infiammabile, non deve essere avvicinato a fiamme. Interazioni: Vicks Vaporub non deve essere utilizzato in concomitanza con altri prodotti (medicinali o cosmetici) contenenti derivati terpenici, indipendentemente dalla via di somministrazione (orale, rettale, cutanea, nasale o inalatoria). Effetti indesiderati: Con l’uso del medicinale possono manifestarsi degli effetti indesiderati. Tali effetti possono presentarsi con le seguenti categorie di frequenza: Molto comune (≥1/10) Comune (≥1/100; <1/10) Non comune (≥1/1.000; <1/100) Raro (≥1/10.000; <1/1.000) Molto raro (<1/10.000) Non nota (la frequenza non può essere prevista sulla base dei dati disponibili). Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Non nota: eritema o eri

-30%
6,99 

VICKS VAPORUB, UNGUENTO PER USO INALATORIO Indicazioni terapeutiche: Trattamento balsamico nelle affezioni delle prime vie respiratorie. Posologia: Vicks Vaporub è controindicato nei bambini fino a 30 mesi di età e le inalazioni di vapore sono controindicate nei bambini sotto i 12 anni (vedere paragrafo 4.3). I bambini devono sempre essere sorvegliati. Vicks Vaporub unguento si può impiegare in due modi: 1) Uso topico (adulti e bambini sopra i 30 mesi di età) Applicare esternamente frizionando dapprima per 3 - 5 minuti il petto, la gola ed il dorso e poi stendere uno spesso strato sul petto. Ripetere il trattamento 2 volte al giorno di cui una la sera prima di dormire. Non frizionare più di due volte al giorno sulla parte anteriore del torace, sul collo e sul dorso. Indossare abiti ampi per facilitare l’inalazione dei vapori. 2) Inalazioni (adulti e bambini al di sopra dei 12 anni di età) Sciogliere 2 cucchiaini da caffè (2x5 ml) in mezzo litro di acqua calda (non bollente) e aspirare il vapore liberato, per un tempo non superiore a 10 min. Al fine di evitare il rischio di gravi ustioni non riscaldare la miscela una seconda volta né riscaldare la miscela durante l’inalazione (vedere paragrafo 4.4). Non riscaldare nel microonde. Non superare le dosi consigliate. La durata del trattamento non deve superare i 3 giorni. IL PRODOTTO NON DEVE ESSERE INGERITO Principi attivi: 100 g di unguento contengono: principi attivi: canfora 5 g; olio essenziale di trementina 5 g; mentolo 2,75 g; olio essenziale di eucalipto 1,5 g. Per l’elenco completo degli eccipienti vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Timolo, olio essenziale di legno di cedro, vaselina bianca. Controindicazioni: Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Bambini fino a 30 mesi di età. La somministrazione attarverso le inalazioni di vapore è controindicata nei bambini sotto i 12 anni Bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili. Generalmente controindicato in gravidanza e durante l’allattamento (vedere paragrafo 4.6). Conservazione: Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione. Avvertenze: Usare il prodotto secondo le istruzioni. Per solo uso esterno. Non applicare su ferite, abrasioni e sulle mucose. Non ingerire e non applicare direttamente nelle narici, occhi, bocca o sul viso. Non fare un bendaggio stretto. Non utilizzare con impacco caldo o con qualsiasi tipo di calore. Questo prodotto contiene derivati terpenici che, in dosi eccessive, possono provocare disturbi neurologici come convulsioni in neonati e bambini. Se i sintomi persistono, consultare il medico.Il prodotto deve essere utilizzato con cautela o dietro suggerimento medico dai pazienti che presentano: • reazioni di ipersensibilità a profumi o solventi; • convulsioni o epilessia (è controindicato nei bambini con una storia di epilessia o convulsioni febbrili, vedere paragrafo 4.3); • Ipersensibilità marcata del tratto respiratorio comprese quelle condizioni come asma e malattia polmonare ostruttiva cronica (COPD) in quanto può causare broncospasmo in questi pazienti Inalazioni: al fine di evitare il rischio di gravi ustioni, non utilizzare acqua bollente per preparare le inalazioni. Non riscaldare la miscela nel microonde e non riscaldarla di nuovo durante e dopo l’uso (vedere anche paragrafo 6.6). Il trattamento non deve essere prolungato per più di 3 giorni per i rischi associati all’accumulo di derivati terpenici, quali ad esempio canfora, cineolo, niaouli, timo selvatico, terpineolo, terpina, citrale, mentolo e oli essenziali di aghi di pino, eucalipto e trementina (a causa delle loro proprietà lipofiliche non è nota la velocità di metabolismo e smaltimento) nei tessuti e nel cervello, in particolare disturbi neuropsicologici. Non deve essere utilizzata una dose superiore a quella raccomandata per evitare un maggior rischio di reazioni avverse al medicinale e i disturbi associati al sovradosaggio (vedere paragrafo 4.9). Il prodotto è infiammabile, non deve essere avvicinato a fiamme. Interazioni: Vicks Vaporub non deve essere utilizzato in concomitanza con altri prodotti (medicinali o cosmetici) contenenti derivati terpenici, indipendentemente dalla via di somministrazione (orale, rettale, cutanea, nasale o inalatoria). Effetti indesiderati: Con l’uso del medicinale possono manifestarsi degli effetti indesiderati. Tali effetti possono presentarsi con le seguenti categorie di frequenza: Molto comune (≥1/10) Comune (≥1/100; <1/10) Non comune (≥1/1.000; <1/100) Raro (≥1/10.000; <1/1.000) Molto raro (<1/10.000) Non nota (la frequenza non può essere prevista sulla base dei dati disponibili). Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo Non nota: eritema o eri

-14%
5,90 

XILOMETAZOLINA EG 1 MG/ML SPRAY NASALE, SOLUZIONE Indicazioni terapeutiche: • Trattamento sintomatico temporaneo della congestione nasale a causa di rinite o sinusite. XILOMETAZOLINA EG 1 mg/ml spray nasale è destinato ai bambini a partire dai 12 anni di età e agli adulti. Posologia: Posologia: Bambini dai 12 anni di età e adulti: 1 nebulizzazione in ogni narice, a seconda della necessità, fino a tre volte al giorno. Popolazione pediatrica: XILOMETAZOLINA EG 1 mg/ml è indicato in bambini a partire dai 12 anni di età per somministrazione secondo le modalità sopra descritte. XILOMETAZOLINA EG 1 mg/ml non deve essere usato in bambini con meno di 12 anni. Altri dosaggi farmaceutici possono essere più adeguati alla somministrazione in questa popolazione. Modo di somministrazione: XILOMETAZOLINA EG è per uso nasale. Si raccomanda ai pazienti di soffiarsi accuratamente il naso prima di usare la preparazione. L'ultima dose di ogni giornata di trattamento deve essere preferibilmente somministrata prima di andare a letto. Come usare XILOMETAZOLINA EG: • Rimuovere il tappo protettivo. • Prima di utilizzare lo spray per la prima volta, premere l’erogatore a vuoto per almeno cinque volte fino a quando viene emessa una nebulizzazione uniforme. Alle applicazioni successive l’erogatore sarà pronto per l’uso immediato. Bisognerà ripetere la procedura se lo spray non viene utilizzato per alcuni giorni. Attenersi a quanto segue: - 4-14 giorni di non utilizzo: 1 nebulizzazione a vuoto; - più di 14 giorni di non utilizzo: 5 nebulizzazioni a vuoto. • Inserire il beccuccio nella narice e premere l’erogatore una volta. Spruzzare e contemporaneamente respirare delicatamente con il naso. Ripetere la procedura per l’altra narice. • Dopo l’uso pulire attentamente il beccuccio con della carta pulita prima di rimettere il tappo. Per ragioni igieniche e per evitare infezioni, ogni confezione di spray deve essere utilizzata da una sola persona. Durata del trattamento: La dose singola raccomandata di XILOMETAZOLINA EG deve essere somministrata per massimo tre volte a giorno. Non superare il dosaggio raccomandato. XILOMETAZOLINA EG non deve essere usato per oltre 7 giorni a meno che non sia il medico a prescriverlo. Attendere alcuni giorni prima di riutilizzare questi medicinali. L’uso prolungato ed eccessivo può causare la comparsa, rispettivamente, di iperemia reattiva o congestione da rebound (vedere paragrafo 4.4). Nei casi di rinite cronica può essere somministrato solo sotto sorveglianza medica a causa del rischio di atrofia della mucosa nasale. Principi attivi: 1 ml di spray nasale, soluzione contiene 1 mg di xilometazolina cloridrato. Ogni nebulizzazione spray (pari a circa 0,09 ml di soluzione) contiene 0,09 mg di xilometazolina cloridrato. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: Potassio fosfato monobasico, Acqua di mare depurata, Acqua depurata. Controindicazioni: • Ipersensibilità al principio attivo o a uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. • Infiammazione “secca” della mucosa nasale (rinite secca) - tranne nell’esame diagnostico per identificare la rinite secca o la rinite atrofica. • Condizione che si presenta in seguito a ipofisectomia per via transfenoidale o altri interventi chirurgici con esposizione della dura madre. Conservazione: Questo medicinale non richiede particolari condizioni di conservazione. Avvertenze: Vi sono segnalazioni isolate di gravi reazioni avverse (soprattutto apnea) verificatesi in seguito all’uso di dosi terapeutiche. Evitare il sovradosaggio con tutti i mezzi. Come altri agenti simpaticomimetici, deve essere utilizzato con cautela nei pazienti che mostrano una forte reazione alle sostanze adrenergiche. L’uso di questo prodotto può causare ad esempio insonnia, capogiri, tremori, aritmia o ipertensione. I pazienti con sindrome del QT lungo trattati con xilometazolina possono essere esposti a un maggior rischio di aritmie ventricolari gravi. La xilometazolina può essere usata esclusivamente dopo un’attenta valutazione del rapporto rischio/beneficio: • in pazienti trattati con inibitori della mono-amino-ossidasi (MAO-I) o con altri medicinali potenzialmente in grado di causare un rialzo pressorio; • in caso di aumentata pressione intraoculare, soprattutto di glaucoma ad angolo stretto; • in caso di gravi malattie cardiovascolari (ad es. malattia coronarica, ipertensione); • in caso di feocromocitoma; • in caso di disturbi metabolici (ad es. ipertiroidismo, diabete mellito); • in caso di porfiria; • in caso di ipertrofia prostatica. Evitare il contatto diretto con gli occhi. In caso di trattamento prolungato con xilometazolina, con la sospensione della terapia si pu&og

-46%
4,90 

ZERINODEK DECONGESTIONANTE NASALE Indicazioni terapeutiche: Decongestionante nasale per riniti, raffreddore, sinusiti. Posologia: ZERINODEK DECONGESTIONANTE NASALE spray nasale, soluzione. Posologia. Adulti: 1 o 2 nebulizzazioni per narice, 2 - 3 volte al giorno. Bambini sopra i 12 anni: 1 nebulizzazione per narice, 1 o 2 volte al giorno. Modo di somministrazione: Per nebulizzare il preparato premere la valvola tenendo la confezione tra l’indice, il medio ed il pollice. All’inizio premere 2 - 3 volte a vuoto (non nelle narici) per avere una nebulizzazione regolare. ZERINODEK DECONGESTIONANTE NASALE gel nasale. Posologia. Adulti: 1 applicazione per narice, 2 o 3 volte al giorno.Bambini sopra i 12 anni: 1 applicazione per narice, 1 o 2 volte al giorno. Modo di somministrazione: Ogni applicazione di gel, per narice, deve essere pari ad un chicco di riso. Si raccomanda di attenersi con scrupolo alle dosi consigliate. In ogni caso il trattamento non deve essere protratto per oltre 4 giorni. Se i sintomi persistono si deve considerare una rivalutazione clinica. Principi attivi: 100 mL di soluzione contengono: Principio attivo : xylometazolina cloridrato 100 mg. Eccipiente con effetti noti: benzalconio cloruro. 100 g di gel contengono: Principio attivo : xylometazolina cloridrato 100 mg. Eccipiente con effetti noti: propile paraidrossibenzoato. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. Eccipienti: ZERINODEK DECONGESTIONANTE NASALE spray nasale, soluzione: Potassio fosfato monobasico, sodio cloruro, sodio fosfato dibasico diidrato, polisorbato 20, disodio edetato, eucaliptolo, Neroli essenza, benzalconio cloruro, acqua depurata. ZERINODEK DECONGESTIONANTE NASALE gel nasale: carbomeri, sodio idrossido, propile paraidrossibenzoato, eucaliptolo, Neroli essenza, acqua depurata. Controindicazioni: Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo 6.1. Controindicato in: - malattie cardiache ed ipertensione arteriosa gravi, - glaucoma ed in particolare nel glaucoma ad angolo chiuso, - ipertrofia prostatica, - ipertiroidismo, - pazienti che hanno subito ipofisectomia transfenoidale o interventi chirurgici trans-nasali con esposizione della dura madre. Da non usarsi durante e nelle due settimane successive a terapia con farmaci antidepressivi, come gli antidepressivi triciclici o gli inibitori delle monoamino ossidasi (iMAO) (vedere paragrafo 4.5). Il farmaco è controindicato nei bambini di età inferiore a 12 anni. Conservazione: ZERINODEK DECONGESTIONANTE NASALE spray nasale, soluzione Conservare a temperatura inferiore ai 25°C. ZERINODEK DECONGESTIONANTE NASALE gel nasale Conservare a temperatura inferiore ai 30°C. Avvertenze: I pazienti con sindrome del QT lungo trattati con xilometazolina possono essere esposti a un maggior rischio di aritmie ventricolari gravi. Impiegare con cautela, per il pericolo di ritenzione urinaria, negli anziani. La xylometazolina deve essere utilizzata con cautela, e solo sotto consiglio medico, nei pazienti con diabete mellito, ipertensione, disturbo cardiaco e feocromocitoma. L'uso ripetuto del farmaco per lunghi periodi può risultare dannoso. L’uso protratto di vasocostrittori può alterare la normale funzione della mucosa nasale e dei seni paranasali, inducendo anche assuefazione al farmaco. L’uso prolungato deve essere evitato perché può verificarsi congestione di rimbalzo con iperemia. Questo può richiedere un trattamento ripetuto con rischio di rinite cronica e atrofia della mucosa nasale. Informazioni importanti su alcuni eccipienti: ZERINODEK DECONGESTIONANTE NASALE spray nasale, soluzione contiene benzalconio cloruro (BAC) che ZERINODEK è irritante e può causare reazioni cutanee locali. Quando usato per lunghi periodi, può provocare un rigonfiamento della mucosa nasale. Se si sospetta tale reazione (congestione nasale persistente), deve essere usato, se possibile, un medicinale per uso nasale senza BAC. Se tali medicinali per uso nasale senza BAC non fossero disponibili, dovrà essere considerata un’altra forma farmaceutica. ZERINODEK DECONGESTIONANTE NASALE in gel contiene propile paraidrossibenzoato. Può causare reazioni allergiche (anche ritardate). L'uso, specie se prolungato, dei prodotti ad uso topico può dar luogo a fenomeni di sensibilizzazione e produrre effetti indesiderati; in tal caso è necessario interrompere il trattamento e, se del caso, istituire una terapia idonea. Per chi svolge attività sportive: il prodotto contiene sostanze vietate per doping e può determinare positività ai test antidoping. Interazioni: Da non usarsi in associazione con farmaci antidepressivi, come gli antidepressivi triciclici o gli inibitori delle MAO. Questi possono infatti causare un aumento della pressione arteriosa per i loro effetti sul sistema card